Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mafia, dopo 25 anni di carcere torna libero il boss Giovani Brusca

© AP Photo / Alessandro FucariniL'arresto di Giovanni Brusca
L'arresto di Giovanni Brusca - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Seguici su
Uomo di Riina e artefice materiale della strage di Capaci, noto per i suoi metodi brutali, Brusca si era poi pentito. Torna quindi in libertà per fine pena.
Libero dopo 25 anni per fine pena il boss mafioso Giovanni Brusca. Lo riporta L'Espresso.
Fedelissimo di Totò Riina, Brusca è stato l'artefice materiale della strage di Capaci, in cui morirono il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i cinque agenti della scorta.
Noto per i suoi metodi brutali, oltre che del famoso attentato aveva confessato di essere anche l'autore dell'omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo, sciolto nell'acido.
Diventato in seguito collaboratore di giustizia, Brusca ha lasciato oggi il penitenziario romano di Rebibbia con 45 giorni di anticipo rispetto alla scadenza.
Sarà sottoposto a protezione e quattro anni di libertà vigilata.
Dura la reazione del leader leghista Matteo Salvini, che tramite Twitter ha commentato che "non è questa la 'giustizia' che gli italiani si meritano".
Maria Falcone, sorella del giudice Giovanni Falcone, citata dall'Adnkronos, dice:
"Umanamente è una notizia che mi addolora, ma questa è la legge, una legge che peraltro ha voluto mio fratello e quindi va rispettata. Mi auguro solo che magistratura e le forze dell’ordine vigilino con estrema attenzione in modo da scongiurare il pericolo che torni a delinquere, visto che stiamo parlando di un soggetto che ha avuto un percorso di collaborazione con la giustizia assai tortuoso. Ogni altro commento mi pare del tutto inopportuno".
Arriva anche la reazione del leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che sui social ha scritto: "Che orrore. Il colpevole di numerosi omicidi - tra cui quello di un bambino sciolto nell'acido e della strage di Capaci - oggi torna in libertà anche grazie agli sconti di pena. Solo le vittime, in Italia, scontano una pena senza fine".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала