Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Italia in zona bianca e zona gialla, ecco le Regioni che passano e quelle che restano

© AFP 2021 / Miguel MedinaCovid-19, una ragazza in una mascherina protettiva a Milano
Covid-19, una ragazza in una mascherina protettiva a Milano - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Seguici su
Italia sempre più liberata dalla morsa stringente delle norme anti-Covid. Da lunedì 31 maggio le prime tre Regioni italiane transitano in zona bianca. Ma non sarà proprio un liberi tutti.
Come ogni lunedì, è il momento in Italia di fare i conti con il passaggio di zona. Le Regioni cambiano il loro colore “epidemiologico” per adeguarsi alla curva del contagio.
Per nostra fortuna i casi di contagio decrescono come mostrano gli ultimi dati, e consentono già da tempo un alleggerimento delle misure di contenimento. Così il governo ha previsto per i cittadini un piano di allentamento delle misure che da oggi libera maggiormente gli italiani da certi vincoli.
In particolare il Friuli Venezia Giulia, il Molise e la Sardegna, transitano in zona bianca. E se per la Sardegna è un piacevole ritorno, per le altre due è una prima assoluta. Ma cosa si può fare in zona bianca?

Cosa prevede la zona bianca?

Le Regioni in zona bianca devono mantenere il distanziamento sociale, quindi resta in vigore il divieto di assembramento, la mascherina va usata nei locali chiusi e all’aperto obbligatoriamente, bisogna rispettare i protocolli di sicurezza nei locali al chiuso come cinema e teatri, e così via.
Restano anche le regole di base come lavarsi le mani ed evitare i contatti ravvicinati con altre persone, evitare di darsi la mano preferendo altre forme di saluto.
Per quanto riguarda le attività commerciali, invece, possono riaprire tutte con eccezione delle discoteche. In zona bianca, poi, viene abolito anche il coprifuoco e si potrà restare fuori casa anche oltre l’alba.

Le zone gialle, presto un ricordo

Nelle prossime settimane ulteriori Regioni transiteranno in zona bianca, lasciando la zona gialla che resterà solo un ricordo pre-estivo:
Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto sono alla seconda settimana e dal 7 giugno potrebbero passare alla zona bianca, mentre Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Puglia e provincia di Trento potrebbero passarvi dal 14 giugno.
Per entrare in zona bianca, lo ricordiamo, è necessario che il contagio non sia superiore ai 50 casi ogni 100 mila abitanti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала