Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli effetti del Covid: 1,2 milioni di fumatori in più

© AP Photo / Nam Y. HuhSigaretta elettronica
Sigaretta elettronica - Sputnik Italia, 1920, 31.05.2021
Seguici su
In un solo anno, le abitudini degli italiani sono notevolmente peggiorate, complici anche le sigarette elettroniche.
I dati sono forniti da uno studio di ricerca dell'Istituto superiore di Sanità in collaborazione con l'Istituto Farmacologico Mario Negri e presentato in occasione della Giornata mondiale senza tabacco.

Se ad aprile 2020 si era rilevata una riduzione (21,9% contro il 23,3% di gennaio), a maggio 2021 i tabagisti italiani sono aumentati al 26,2%, più di un milione rispetto all'anno precedente.

Dallo studio è risultato anche che il 4,7% di coloro che non hanno mai fumato è diventato fumatore ad aprile 2020 durante il primo lockdown del paese. Preoccupanti anche i dati dei giovani, tra i quali 1 su 3 adolescenti tra i 14-17 anni è entrato in contatto con il fumo di sigaretta tradizionale e il 42% con le sigarette elettroniche.
Quest'ultime infatti sono state un importante contribuente all'aumento dei fumatori: "Il loro uso in Italia contribuisce all'iniziazione e alla ricaduta del consumo di sigarette tradizionali e ne ostacola la cessazione, alimentando l'epidemia tabagica", ha spiegato Roberta Pacifici, direttore del Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell'ISS.
In media, il numero di sigarette fumate a maggio 2021 è di 10,8 sigarette al giorno (11,4 per gli uomini, 10,1 per le donne). Sempre a maggio 2021, il 9,1% usa la sigaretta elettronica, con una media di 30 "svapate" al giorno, rispetto all'8,1% pre-lockdown.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала