Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministro Istruzione Bianchi spiega l’esame di maturità: fidatevi degli insegnanti

© AFP 2021 / Tiziana FabiPatrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione
Patrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione  - Sputnik Italia, 1920, 30.05.2021
Seguici su
Il ministro Bianchi incoraggia i maturandi a vivere appieno questo momento di passaggio della loro vita, e per la scuola estiva invita ad aprire le scuole alla società civile.
Mentre gli studenti si preparano per l’esame di maturità, nel frattempo il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, spiega come saranno valutati dalla commissione esaminatrice:
“Si prenderà in considerazione la capacità del ragazzo, d'accordo con i propri insegnanti, di prendere un tema, di articolarlo e svilupparlo. Un elaborato, un testo di base che viene consegnato alla commissione. La commissione misurerà quindi le capacità e la crescita del ragazzo. Un testo scritto, perché saper scrivere è importante", ha riferito a Radio24.
Il ministro consiglia ai maturandi di vivere questo passaggio della loro vita “con tutta l’intensità che richiedono questi passaggi. Siate responsabili e abbiate fiducia nei vostri insegnanti”.

I fondi per la scuola d’estate

La prossima estate la scuola italiana non dovrebbe chiudere, almeno una parte delle scuole italiane meglio organizzate dovrebbero restare aperte per sfruttare i 510 milioni di euro di finanziamenti messi a disposizione tra il 15 di giugno e il 15 di settembre.
“Abbiamo distribuito 150 milioni alle oltre 8mila scuole. Abbiamo altri due progetti, uno sui programmi europei con 223 milioni e altri 40 milioni per intervenire sulle zone difficili. Abbiamo avuto 5.890 domande sui Pon e 3.500 per le aree difficili”, ha detto il ministro.
Nei programmi estivi ci saranno le competenze digitali, il multilinguismo, le materie scientifiche, il teatro e la musica.
E l’invito del ministro è ad “aprire la scuola a tutte quelle associazioni della società civile. Bisogna uscire dall'idea di una scuola che ha le porte chiuse. Il programma dell'estate è un programma di apertura. L'Arma dei Carabinieri e tutti i musei sono a disposizione. Diamo questa possibilità”.
I genitori potranno rivolgersi alle scuole dei figli per chiedere informazioni sui programmi estivi organizzati, o informarsi presso i Provveditorati sul perché la scuola dei propri figli non aderisce.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала