Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Matrimoni solo col "green pass": ecco le nuove regole per le riaperture

CC0 / Pixabay / Matrimonio
Matrimonio - Sputnik Italia, 1920, 30.05.2021
Seguici su
Ieri il Comitato tecnico scientifico ha approvato le nuove regole messe a punto dalle Regioni per cerimonie, ristoranti, bar e stabilimenti balneari.
La curva dei contagi è ancora in discesa, con 3.351 casi nelle ultime 24 ore e il tasso di positività che è sceso all’1,3 per cento. A partire da lunedì tre regioni, Sardegna, Molise e Friuli, passeranno in zona bianca. Via libera, quindi, alle riaperture e all’abolizione del coprifuoco. Dal 7 giugno verrà spostato alle 24 anche in zona gialla mentre dal 21 giugno verrà abolito del tutto.
Già dal primo giugno, inoltre, anche nelle regioni ancora gialle, ristoranti e bar potranno ricominciare ad accogliere i clienti al chiuso, con il rispetto del distanziamento e l’obbligo di indossare la mascherina ogni volta che ci si alza da tavola.
Prima di accogliere gli ospiti all’interno ogni ristoratore dovrà definire il numero massimo di presenze. Non è più previsto il limite di quattro persone allo stesso tavolo, purché si rispetti il distanziamento tra i commensali non conviventi e di almeno un metro tra tavoli diversi.
Ieri il Cts ha approvato assieme alle regioni anche le regole per le feste, come matrimoni o battesimi. È confermato che per partecipare gli ospiti dovranno munirsi di “green pass”, il certificato che dimostra l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid o la negatività al virus attestata da un tampone effettuato al massimo 48 ore prima dell’evento.
Il lasciapassare sarà scaricabile in formato digitale a partire da metà giugno sulle app Immuni e IO. In attesa della disponibilità del certificato verde, spiega il Corriere, basterà portare con sé il documento che attesti una delle tre condizioni.
Come per i ristoranti, non ci saranno limiti al numero di ospiti ai tavoli, purché sia rispettato il distanziamento sociale, che sarà condizione essenziale anche per le esibizioni musicali, con gli artisti che dovranno esibirsi almeno a tre metri di distanza dal pubblico. Si potrà mangiare al buffet soltanto se serviti dal personale, che dovrà indossare sempre la mascherina, e senza toccare il cibo sui vassoi con le mani, a meno che non si tratti di prodotti confezionati o monodose.
Sarà ancora vietato scatenarsi in pista. Le discoteche potranno riaprire in zona bianca ma soltanto per consumare bevande e ascoltare musica.
Distanziamento obbligatorio anche in spiaggia, dove il Cts aveva invocato il numero chiuso per gli stabilimenti balneari. Tra le regole da osservare, oltre all'igienizzazione, al limite massimo delle presenze e alla predisposizione di percorsi ordinati per l'accesso alla battigia, c'è quella di ampliare il più possibile le zone d'ombra per prevenire gli assembramenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала