Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Governo Israele, opposizione verso estromissione di Netanyahu

© AFP 2021 / DEBBIE HILL In this file photo taken on April 13, 2021 Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu speaks during a ceremony to mark Yom HaZikaron, Israel's Memorial Day for fallen soldiers, at the Yad LeBanim House in Jerusalem. - Netanyahu's mandate to form a government following an inconclusive election expired on May 5, 2021 giving his rivals a chance to take power and end the divisive premier's record tenure.
 In this file photo taken on April 13, 2021 Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu speaks during a ceremony to mark Yom HaZikaron, Israel's Memorial Day for fallen soldiers, at the Yad LeBanim House in Jerusalem. - Netanyahu's mandate to form a government following an inconclusive election expired on May 5, 2021 giving his rivals a chance to take power and end the divisive premier's record tenure.  - Sputnik Italia, 1920, 30.05.2021
Seguici su
Netanyahu è forse diventato un politico troppo scomodo in Israele? I capi dell'opposizione pare stiano facendo di tutto per estrometterlo dalla vita politica del Paese.
I politici dell’opposizione, che sono uniti solo nella loro ostilità al premier israeliano in carica Benjamin Netanyahu, potrebbero per questo concludere un accordo che porterebbe via il potere al primo ministro che sta lì da più tempo di tutti nella storia dello Stato.
Netanyahu è in carica dal 2009. Ha anche ricoperto la carica di capo del governo dal 1996 al 1999.
Il capo dell'opposizione, Yair Lapid, 57 anni, un ex conduttore televisivo e per questo popolare tra la classe media laica del Paese, ha tempo fino a mercoledì per costruire un governo di unità nazionale contro Netanyahu. Quest’ultimo non è invece riuscito a farlo dopo l'assegnazione del corrispondente incarico da parte del capo di Stato.
Secondo le ipotesi fornite dai media locali e riprese anche dal The Guardian, Lapid avrebbe fatto un'offerta di condivisione del potere all’avversario politico Naftali Bennett, 49 anni, ex capo dei coloni e nazionalista religioso di estrema destra. Quest’ultimo ha nella sua visione politica l’annessione della maggior parte della Cisgiordania occupata.
Secondo le fonti non confermate, l'accordo prevede che Bennett, un ricco imprenditore del settore tecnologico, e già a capo dei ministeri della Difesa e dell'Istruzione, diventerà primo ministro per i primi due anni di mandato, mentre Lapid lo sostituirà durante gli ultimi due.
Bennett avrebbe servito come premier fino a settembre 2023, dopodiché Lapid avrebbe ottenuto il potere fino alla scadenza del mandato nel novembre 2025.
Il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu  - Sputnik Italia, 1920, 02.01.2020
Israele, Netanyahu chiede l'immunità parlamentare, è accusato di 3 casi di corruzione
Gli avversari di Netanyahu lo accusano di essere divisivo e di dare la priorità al suo potere personale al di sopra di ogni altra cosa.

È stato oggetto di molteplici indagini sulla corruzione, comprese indagini sulle affermazioni di aver ricevuto regali da vari uomini d'affari, avanzato una legge a vantaggio di uno dei principali giornali israeliani e sostenuto una regolamentazione più flessibile della società di telecomunicazioni Bezeq in cambio di una copertura positiva. Ha negato tutte le accuse.

Il mese scorso, il processo per corruzione di Netanyahu è ripreso presso il tribunale distrettuale di Gerusalemme dopo che si è dichiarato non colpevole di tutte le accuse mosse contro di lui durante una precedente udienza. Se condannato, potrebbe rischiare fino a 10 anni di carcere per corruzione e fino a tre anni per frode e violazione della fiducia. Tuttavia, si prevede che il procedimento giudiziario richiederà anni per concludersi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала