Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Estate 2021, 30 miliardi di euro verranno spesi a tavola da italiani e stranieri

Prodotti italiani
Prodotti italiani - Sputnik Italia, 1920, 30.05.2021
Seguici su
L'estate porterà una ventata di miliardi di euro nelle casse della filiera dell'agroalimentare grazie alle riaperture e all'arrivo degli stranieri. Un cash flow a lungo atteso.
Grazie alle riaperture delle attività economiche, nella fattispecie quelle ristorative, gli italiani spenderanno 30 miliardi di euro con il contributo fattivo degli stranieri, presso i 360 mila bar, ristoranti, pizzerie ed agriturismi sopravvissuti alla pandemia e presenti lungo tutta la Penisola.
Sono i dati forniti dalla Coldiretti che ha analizzato le previsioni di spesa nei 4 mesi che compongono la stagione estiva e che tengono conto dell’arrivo delle regioni bianche e dello stop al limite di 4 posti per tavolo, e l’autorizzazione ad aprire anche alle prenotazioni all’interno dei locali e il superamento del coprifuoco.
Prospettive incoraggianti, scrive Coldiretti, “si hanno anche per il turismo straniero grazie all’arrivo del green pass e al netto miglioramento della situazione dei contagi. Una importante inversione di tendenza dopo che la spesa in vacanza per il cibo lo scorso anno per la pandemia Covid è scesa del 58%”, mai così male da 10 anni a questa parte.
Coldiretti fa notare anche che a beneficiare del cambiamento di prospettiva “sarà a cascata l’intero sistema agroalimentare con ben oltre un milione di chili di vino e cibi invenduti dall’inizio della pandemia”.
Sempre secondo le stime di Coldiretti, 330 mila tonnellate di carne bovina, 270 mila tonnellate di pesce e frutti di mare e circa 220 milioni di bottiglie di vino non sarebbero mai arrivate, nell’ultimo anno, “sulle tavole dei locali commerciali costretti ad un logorante stop and go senza la possibilità di programmare gli acquisti anche per prodotti fortemente deperibili”.
Infine l’associazione corporativista fa notare che “la ripresa della ristorazione legata al turismo è importante anche per la salvezza delle specialità dell’enogastronomia locale, dai formaggi ai salumi fino ai dolci che rischiavano di scomparire per la mancanza di sbocchi di mercato con l’assenza di turisti e la chiusura di ristoranti e agriturismi”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала