Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Siria, ministero degli Esteri commenta l'estensione delle sanzioni dell'UE

© Sputnik . Dmitry Vinogradov / Vai alla galleria fotograficaBandiera della Siria
Bandiera della Siria - Sputnik Italia, 1920, 29.05.2021
Seguici su
Ennesimo rinnovo delle sanzioni europee contro la Siria, che in precedenza ne aveva richiesto la rimozione anche per un maggiore sostegno per combattere la pandemia da coronavirus.
In risposta alla nuova estensione delle sanzioni da parte dell'Unione Europea, la Siria ha definito l'UE come "morbida e distaccata dalla realtà", nonché complice della guerra contro i siriani.
Giovedì il Consiglio europeo ha prorogato fino al 1° giugno 2022 le sanzioni contro la Siria, in vigore dal 2011. L'elenco comprende 283 persone soggette al divieto di viaggio dell'UE e al congelamento di tutti i beni, nonché 70 organizzazioni.
"Ancora una volta, l'UE ha confermato il suo assoluto distacco dalla realtà e la partecipazione alla guerra contro la Siria, nonché la responsabilità per il sangue versato dei siriani e la distruzione dei loro risultati ottenuti", ha detto il ministero degli Esteri siriano in un comunicato stampa ottenuto da Sputnik.
Damasco ha osservato che l'estensione delle sanzioni unilaterali "disumane" rivela che l'UE è orgogliosa di valori "falsi": le sanzioni violano i diritti umani e il diritto umanitario internazionale. Secondo il ministero, le sanzioni sono diventate una forma di guerra contro la Siria. Damasco ha anche aggiunto che i siriani sono stati in grado di combattere il terrorismo e i suoi sostenitori, e sono stati attivi nelle elezioni presidenziali, il che dimostra l'intenzione di distruggere qualsiasi tentativo di influenzare l'indipendenza della Siria.
"L'Unione Europea, che ha fallito a causa del suo approccio errato e della cieca adesione alla politica americana, ha perso la sua autorità e influenza sugli eventi nella regione e nel mondo, ed è diventata un'organizzazione dal corpo morbido - incolore, insapore, inodore", ha detto il ministero degli Esteri.
L'UE non intrattiene attualmente relazioni con la Damasco ufficiale e ritiene prematuro normalizzare le relazioni della comunità internazionale con la Siria. Il Consiglio dell'Unione Europea ha precedentemente imposto sanzioni contro il governo siriano, che vengono prorogate ogni anno.
Il presidente siriano Basah al-Assad - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2020
Sanzioni occidentali ostacolano il ritorno dei rifugiati in Siria - Assad
Il capo della diplomazia dell'UE, Josep Borrell, ha dichiarato a metà marzo che l'Unione Europea non avrebbe revocato le sanzioni contro la Siria e non avrebbe aiutato la ricostruzione del paese fino a una transizione di potere nel paese. Allo stesso tempo, l'UE ha affermato che le sanzioni imposte non impediscono all'UE di rimanere il principale donatore per la Siria. In particolare, l'UE fornisce assistenza ai rifugiati siriani negli Stati confinanti con la Siria.
Le elezioni presidenziali si sono tenute in Siria il 26 maggio. Bashar al-Assad, che è presidente della Siria dal 2000, è stato eletto per altri sette anni con il 95,1% dei voti. Il candidato dell'opposizione interna Mahmoud Meria ha ricevuto il 3,3%, l'ex deputato socialista Abdallah Sallum Abdallah -l'1,5%.
Borrel ha detto in precedenza che, secondo l'Unione Europea, le elezioni presidenziali in Siria non hanno soddisfatto i criteri di un voto democratico e non contribuiranno alla soluzione del conflitto in quel paese.
La gente celebra la vittoria di Assad, Siria - Sputnik Italia, 1920, 29.05.2021
“Elezioni: vergogna del Paese”: l’Occidente e la vittoria di Assad alle elezioni in Siria
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала