Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Renzi: "Il populismo sta finendo, cambio passo da Di Maio"

© Foto : Evgeny UtkinMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia, 1920, 29.05.2021
Seguici su
In un'intervista rilasciata a La Repubblica, il leader di Italia Viva ha commentato gli ultimi eventi della politica che hanno riguardato il movimento 5 stelle e i grillini, in seguito alle scuse di Di Maio all'ex sindaco di Lodi.
Matteo Renzi descrive la situazione politica attuale in un'intervista rilasciata a La Repubblica affermando che "il populismo sta finendo".

"È un passo avanti verso la civiltà. Piccolo passo per noi garantisti, grande passo per i grillini, che hanno costruito il proprio successo sul VaffaDay e sull'aggressione giudiziaria nei confronti degli avversari. Oggi il loro ex capo ammette l'errore e si scusa", ha detto Renzi commentando le scuse di Di Maio nei confronti dell'ex sindaco di Lodi Simone Uggetti.

La conversazione è proseguita poi sulla situazione politica attuale del Paese, riguardo la quale Renzi ha affermato il cambio d'epoca avuto nel passaggio dal governo Conte a quello Draghi, un'epoca senza dirette Facebook e senza messe alla gogna.

Possibile alleanza con il movimento 5 stelle: no a giustizialismo e populismo

In risposta alla domanda su una possibile alleanza con i 5 stelle, il leader di Italia Viva nega la possibilità di allearsi con principi di populismo e giustizialismo.
"I Cinquestelle, così come li abbiamo conosciuti, sono finiti. Con giustizialismo e populismo noi non faremo alleanze, neanche elettorali. Da qui al 2023, penso, nasceranno forze nuove sia a destra che a sinistra. E i giochi si faranno dopo le elezioni del presidente della Repubblica. Se Draghi governerà bene, come io credo, anche la bolla mediatica di Giorgia Meloni si sgonfierà", ha sottolineato Renzi.

Il populismo è un fenomeno ciclico, non sparirà mai

Sulla questione della possibile fine del populismo in seguito alla conversione di Di Maio, Renzi ribadisce che si tratta di un fenomeno ciclico che viene e va, comparendo nel corso degli anni.
"Magari bastasse la conversione di Di Maio. Il populismo è un fenomeno ciclico. Negli anni Novanta la Lega agitava il cappio in Parlamento. E già negli anni Settanta Aldo Moro diceva che la Dc non si sarebbe fatta processare nelle piazze. Il populismo purtroppo va e viene, ma non scompare mai", ha concluso Renzi.
Luigi Di Maio ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale - Sputnik Italia, 1920, 28.05.2021
Di Maio: “Chiedo scusa a Uggetti, mai più gogna mediatica”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала