Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lituania, nella moneta commemorativa scrivono in lettone invece che lituano

© flickr.com / Guy SieMoneta di 2 euro
Moneta di 2 euro - Sputnik Italia, 1920, 28.05.2021
Seguici su
Banca centrale e zecca lituana si sono scusate per il clamoroso errore ma, come avvenuto per il leggendario francobollo italiano del 1961, c’è da scommettere che i collezionisti più lungimiranti saranno già a caccia della moneta sbagliata coniata in Lituania.
Alcune delle monete commemorative da due euro destinate alla Riserva della Biosfera di Zuvintas sono state coniate con un errore, per altro piuttosto imbarazzante, riferisce il servizio stampa della Banca di Lituania.
L'errore è stato riscontrato nelle iscrizioni sui bordi della moneta. Al posto del lituano "Libertà, unità, prosperità" (laisvė, vienybė, gerovė) appare l’iscrizione nella lingua della confinante Repubblica di Lettonia “Dio benedica la Lettonia” (Dievs, svētī latviju).
Le monete sono state coniate dalla zecca lituana che è stata contattata, e probabilmente bacchettata, dalla Banca di Lituania per chiarire le circostanze e prevenire situazioni simili in futuro.
Presso la Zecca lituana pare sia stata aperta una indagine interna.
Secondo i dati preliminari, le monete difettose rappresentano fino al dieci per cento della circolazione delle monete commemorative con un taglio di due euro in qualità Fior di Conio in confezioni numismatiche. La Zecca lituana ha espresso rammarico per la situazione. Anche la Banca della Lituania si è scusata.
Gli acquirenti che desiderano cambiare le monete errate dovranno contattare le casse della Banca Centrale del Paese, tuttavia, coloro che si intendono di numismatica, molto poco probabilmente lo faranno.

Il caso del Gronchi Rosa

Il 3 aprile 1961 le Poste italiane emisero un francobollo per commemorare il viaggio del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi in Sudamerica. Il giorno stesso di emissione tuttavia quel francobollo dallo sfondo rosa venne ritirato per poi essere sostituito con uno dallo sfondo grigio.
Ebbene, il francobollo corretto, il Gronchi grigio, oggi non vale nulla, quello sbagliato, il Gronchi rosa, dal valore nominale di 205 lire, viene quotato tra i 600 e i 900 a seconda dello stato di conservazione.

Cosa era successo

Il Presidente Gronchi aveva in programma un importante viaggio diplomatico in Sud America per visitare Argentina, Uruguay e Perù. La serie era appunto di tre francobolli. Ognuno raffigurava una carta geografica del Paese di destinazione. Quando l’ambasciatore italiano in Italia si fece pervenire una delle prime serie uscite dalle stampe, trasalì: La carta geografica del suo Paese era sbagliata.
La raffigurazione indicava i confini del Perù precedenti la guerra con l'Ecuador del 1941-42 dove il Perù annesse un vasto territorio nel bacino del Rio delle Amazzoni.
Lo sbaglio derivò dall'uso di un vecchio atlante geografico del 1939, quindi antecedente a quella guerra, che fu fornito erroneamente al disegnatore Renato Mura e dal fatto che quel conflitto passò assolutamente inosservato in Europa dato che il continente era impegnato nella Seconda Guerra Mondiale in quel periodo.
Dopo la protesta dell’ambasciatore la distribuzione del Gronchi rosa fu immediatamente sospesa. In tutto ne erano stati venduti 79.625 esemplari. Ognuno dei quali oggi vale una piccola fortuna.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала