Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Consiglio dei ministri da il via libera al decreto su governance Pnrr e semplificazioni

CC BY 2.0 / Simone Ramella / Palazzo Chigi
Palazzo Chigi - Sputnik Italia, 1920, 28.05.2021
Seguici su
Dato il via libero al decreto che regolerà la governance di Pnrr e le norme sulle semplificazioni. Tra gli articoli presenti nella bozza la questione del green pass e il tema dei subappalti.
Al termine della riunione del Consiglio dei Ministri, quest'ultimo ha dato il via libera al decreto che regola le norme sulla governance del Pnrr e quelle sulle semplificazioni.
La bozza del decreto Recovery in entrata al Consiglio dei ministri di questa sera è composta da 68 articoli: dall'accelerazione delle procedure di via al trattamento dei rifiuti. Prevista una revisione sulle regole del subappalto e con garanzie a favore dei lavoratori e della loro sicurezza.
Nella bozza non compare la norma per le 350 assunzioni nella Pubblica Amministrazione inserita nelle precedenti versioni del testo.

Soglia del subappalto e superbonus alberghi

Secondo quanto si apprende da diverse fonti di governo, sale al 50% la soglia per i subappalti fino al 31 ottobre 2021, anche se non sono escluse possibili modifiche.
Arriva inoltre come "requisito necessario" per le aziende che partecipino alle gare del Recovery plan l'obbligo di assumere una quota, non inferiore al 30%, di giovani under 36 e donne.
Sala invece il superbonus alberghi, misura stralciata dalla bozza in entrata al Consiglio dei ministri, ma arriva una estensione a case di cura, ospedali, poliambulatori ma anche collegi, ospizi e caserme.

Lavoro: garanzie per maggiore sicurezza nei cantieri

Sale la soglia del subappalto con particolari garanzie. Secondo la bozza il contratto di appalto "non può essere ceduto" e neanche l'esecuzione dei lavori. Il subappaltatore deve inoltre garantire gli stessi standard di qualità e riconoscere l'equivalente trattamento economico e normativo del contraente principale.
Le stazioni appaltanti devono assicurare "una più intensa" tutela del lavoro e della salute e sicurezza dei lavoratori e "prevenire il rischio.

Green pass con Sistema Tessera Sanitaria

Secondo la bozza del Recovery, per quanto riguarda il green pass la piattaforma nazionale-DGC (Digital Green Certificate) per l'emissione, il rilascio e la verifica delle certificazioni Covid-19 interoperabili a livello nazionale ed europeo sarà realizzata attraverso l'infrastruttura del Sistema Tessera Sanitaria e gestita dalla stessa per conto del Ministero della salute.
Il Palazzo Chigi - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
Recovery plan italiano, 2.478 pagine di progetti da realizzare entro il 30 agosto 2026
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала