Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid Italia, Gimbe: ricoveri e terapie intensive in calo negli ultimi 50 giorni

© Sputnik . Evgeny UtkinUna donna in mascherina con bambino
Una donna  in mascherina con bambino - Sputnik Italia, 1920, 27.05.2021
Seguici su
Ad influire sul trend, probabilmente, anche il minor numero di test effettuati nelle ultime due settimane.
Nel corso degli ultimi 50 giorni in Italia si è assitito ad un drastico crollo dei ricoveri da Covid-19 e delle terapie intensive.
Lo si apprende dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe effettuato in relazione alla settimana 19-25 maggio rispetto a quella precedente
In calo i nuovi casi, 30.867 a fronte dei precedenti 43.795, così come i decessi, 1.004 contro 1.215 e gli attualmente positivi, 268.145 contro 315.308, le persone in isolamento domiciliare, 258.265 contro 302.080, i ricoveri con sintomi, 8.557 contro 11.539, e le terapie intensive, 1.323 contro 1.689.

"Se le curve dei ricoverati nei reparti di area medica e terapia intensiva stanno scendendo più velocemente grazie all’effetto delle coperture vaccinali nelle classi di età più avanzate, quella delle persone in isolamento domiciliare, in media più giovani, cala più lentamente, ha sottolineato Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe.

Si tratta della decisa settimana consecutiva in cui si registra un calo dei nuovi casi settimanali, in parte per la ridotta circolazione del virus, come documenta la riduzione del rapporto positivi-casi testati, in parte per la crescente diminuzione dell’attività di testing.
La somministrazione del vaccino Johnson & Johnson - Sputnik Italia, 1920, 27.05.2021
Covid, Carfì (Moderna): “Stiamo studiando un unico vaccino per coronavirus e influenza”
In totale, si parla di un calo del -12,2% (-69.010 tamponi) rispetto alla scorsa settimana e del -24,9% rispetto a due settimane fa (-165.241 tamponi).
"Il trend dei pazienti ospedalizzati continua a scendere in maniera regolare con l’occupazione media nazionale che si attesta al 14% per l’area medica e al 15% per le terapie intensive: tutte le Regioni rimangono sotto le rispettive soglie di allerta del 40% e del 30%", ha evidenziato Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe.

Il Covid-19 in Italia

Ieri in Italia si è registrato un aumento di 3.937 casi Covid, cifra che porta il totale di casi dall'inizio della pandemia a 4.201.827. Nell'ultimo giorno sono state registrate 121 vittime, mentre il totale dei decessi sale a 125.622.
La crescita del numero di persone che sono guarite dalla malattia è stata invece di 11.930 unità, cifra che ha portato il totale dei guariti a 3.816.176. Secondo l'ultimissimo aggiornamento il numero di vaccinati in Italia è salito a 31.854.231.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала