Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Uffizi, fumo intenso dalla canna fumaria. Museo evacuato

© Sputnik . Dmitry Korobeinikov / Vai alla galleria fotograficaGallerie degli Uffizi
Gallerie degli Uffizi - Sputnik Italia, 1920, 26.05.2021
Seguici su
Fumo anomalo dalla canna fumaria, evacuate circa 400 persone. Intervento immediato dei vigili del fuoco, che hanno assicurato: "nulla di grave"
Paura alla Galleria degli Uffizi di Firenze per il fumo intenso fuoriuscito da una canna fumaria. L'allarme è stato dato dal museo stesso. Per i vigili del fuoco sono intervenuti immediatamente, operando con un'autoscala dal piazzale, non sarebbe "nulla di grave".
Tuttavia, intorno alle 10.30 circa 400 persone che si trovavano all'interno del museo sono state evacuate in via precuazionale.
Dagli accertamenti preliminari il problema sarebbe stato individuato nella combustione di un motore della caldaia, che dopo un intervento di manutenzione avrebbe bruciato più gasolio del normale.
Così ha spiegato ad Ansa il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmit, assicurando che in nessun momento l'episodio ha messo a rischio l'incolumità dei visitatori.
"Siamo contenti che in realtà non ci fosse nessun rischio per nessuno, l'evacuazione era per scopi precauzionali. Sono concluse le ultime verifiche, i vigili sono intervenuti per la cornice degli Uffizi che anche nel più remoto rischio bisogna sempre controllare con forza. I visitatori stanno già rientrando, hanno dovuto interrompere la visita per 15-20 minuti. Sono già quasi tutti rientrati e nuovi visitatori stanno entrando al museo. Non c'è più fumo e siamo contenti che non c'erano pericoli, ma per una struttura così sensibile come gli Uffizi è giusto intervenire con il massimo della forza perché ogni minuto conta", ha dichiarato.
Le operazioni, fanno sapere dagli Uffizi, si stanno svolgendo in modo del tutto regolare.
Per una coincidenza l'incidente è avvenuto nell'esatto anniversario dall'attentato a via dei Georgofili, quando Cosa Nostra fece esplodere un'autobomba nei pressi della galleria degli Uffizi la notte tra il 26 e il 27 maggio 1993, uccidendo cinque persone tra cui una bambina di 9 anni e una neonata di 50 giorni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала