Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca risponde a Sofia: dipendente dell’ambasciata bulgara dichiarato ‘persona non grata’

© Sputnik . Maksim Blinov / Vai alla galleria fotograficaLa sede del ministero degli Esteri della Russia
La sede del ministero degli Esteri della Russia - Sputnik Italia, 1920, 26.05.2021
Seguici su
I pubblici ministeri bulgari avevano in precedenza accusato sei cittadini russi di essere stati responsabili di quattro esplosioni nei depositi di armi bulgari tra il 2011 e il 2020.
Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato ‘persona non grata’ uno staff dell'ambasciata bulgara, rispondendo all'espulsione di Sofia di un diplomatico russo il mese scorso con una mossa che Mosca aveva condannato come ingiustificata.
Il ministero ha annunciato in una dichiarazione di aver notificato la decisione all'ambasciatore bulgaro Atanas Krastin.
Il ministero degli Affari esteri bulgaro aveva annunciato alla fine di aprile di aver dichiarato persona non grata un diplomatico russo. Mosca aveva promesso una risposta al provvedimento ritenuto ingiusto.
I media bulgari avevano precedentemente riferito che sei cittadini russi erano sospettati di essere coinvolti in una serie di esplosioni in fabbriche e depositi di armi, tre dei quali accusati del tentato omicidio dell'uomo d'affari bulgaro Emilian Gebrev. I pubblici ministeri bulgari stanno ora esaminando quattro esplosioni in depositi di armi tra il 2011 e il 2020.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала