Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus in Svizzera, governo annuncia nuovi allentamenti

© Sputnik . Alexey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaZurigo, Svizzera
Zurigo, Svizzera - Sputnik Italia, 1920, 26.05.2021
Zurigo, Svizzera
Seguici su
Dal 31 maggio nella Svizzera vengono allentate alcune restrizioni legate alla lotta contro il COVID-19. Le grandi manifestazioni aperte al pubblico restano off-limits fino a luglio.
In una conferenza stampa a Berna il consigliere federale e capo del Dipartimento federale dell'Interno con delega alla Sanità, Alain Berset, ha fatto il punto delle misure anti-covid in vigore nella Confederazione Elvetica.
"Questa mattina abbiamo deciso di fare un passo avanti, è più importante di quello annunciato in consultazione due settimane fa", ha affermato Bernet, specificando che il nuovo pacchetto di allentamenti entra in vigore dal prossimo lunedì.
Il consigliere federale ha fatto notare che la situazione epidemiologica in Svizzera continua a migliorare. Come comunicato in precedenza dall'Ufficio federale per la sanità pubblica (UFSP), negli ultimi quattro giorni nella Confederazione sono stati registrati 2.770 casi di contagio dal coronavirus, con 13 decessi. In tal modo il tasso di riproduzione Re è sceso a 0,94.
I nuovi allentamenti segnano la terza fase del ritorno alla normalità in Svizzera (Fase di normalizzazione), secondo la strategia adottata ad aprile. Il pacchetto prevede le regole aggiornate:
Per le manifestazioni in presenza di pubblico, il numero di spettatori consentito passa da 50 a 100 persone al chiuso e da 100 a 300 all’aperto.
Innalzato da 10 a 30 persone il limite per gli incontri privati che si svolgono al chiuso e da 15 a 50 quello per gli incontri all’aperto.
I ristoranti possono riaprire anche gli spazi al chiuso: massimo quattro clienti per tavolo; massimo sei clienti per tavolo sulle terrazze. Inoltre, viene revocato l’obbligo di chiusura dei locali tra le 23 e le 6 del mattino.
Limite per le attività sportive e le attività culturali amatoriali aumentato da 15 a 50 persone insieme.
Revocata la limitazione a 50 persone per l’insegnamento in presenza.
Revocato l'obbligo di lavoro a remoto per le aziende che testano almeno una volta alla settimana i loro dipendenti.
Coloro che sono vaccinati contro il COVID-19 con i preparati autorizzati dalle autorità elvetiche o dall'EMA oppure guariti dopo l'infezione sono esentati per sei mesi dall’obbligo della quarantena dei contatti e della quarantena di viaggio. Queste persone sono esentate per una durata di sei mesi anche dall’obbligo del test all’arrivo in Svizzera.
Tuttavia, la quarantena rimane obbligatoria per chi rientra da stato o regione con rischio elevato di contagio dovuto alla presenza di una variante covid pericolosa, come la Gran Bretagna o le regioni italiane di Puglia e Campania.
Bandierine a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 12.05.2021
Svizzera revoca l'obbligo di quarantena per vaccinati contro il COVID-19 e guariti dopo l'infezione
Secondo i piani del governo, nuovi allentamenti saranno discussi il prossimo 11 giugno ed entreranno in vigore a partire dal primo luglio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала