Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Singapore Smart Nation 2030, il fintech italiano rafforza il legame con il sud-est asiatico

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSingapore
Singapore - Sputnik Italia, 1920, 25.05.2021
Seguici su
La ICCS ha comunicato la sigla di un accordo con AssoFintech, di durata biennale, il cui obiettivo è lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e l’evoluzione dell’universo del fintech e insurtech attraverso la collaborazione tra i due Paesi.
La Camera di Commercio Italiana a Singapore ha annunciato di aver siglato un accordo strategico di partnership con l’Associazione Italiana per il Fintech.
Tra le iniziative previste da questo accordo, che sarà di durata biennale, c'è l'attivazione di un desk Assofintech dedicato presso la ICCS per il rafforzamento delle relazioni di business, la condivisione di expertise e l’organizzazione di attività info-formative per far conoscere il profilo economico e tecnologico delle imprese del settore.
"La partnership che abbiamo attivato con AssoFintech è foriera di nuove opportunità di sviluppo e di evoluzione per le imprese del comparto in una geografia del business orientata verso legami sempre più stretti tra Italia e Singapore" ha commentato Alberto Martinelli, Presidente ICCS e Managing Director di Julius Baer.
La partnership prevede anche azioni congiunte di analisi e studio di nuove tecnologie e modelli nel settore finanziario e assicurativo, la definizione di accordi tra aziende incumbent e imprese fintech/insurtech e infine l’organizzazione di incontri con investitori professionali e istituzionali.
"L’accordo che abbiamo siglato rappresenta uno step propedeutico per promuovere l’ulteriore crescita di questi due segmenti e rafforzare la collaborazione strategica che abbiamo all’attivo con l’Italia nel comparto nell’ambito della più ampia rete di attività svolta con Assocamerestero" ha concluso Martinelli.

Imprese italiane del settore in crescita, spinte verso l'internazionale

Le imprese italiane che operano all’interno del settore fintech stanno vivendo una rapida crescita, operando sempre più in un’ottica internazionale e possono individuare Singapore come mercato di crescita.
"Oggi la tecnologia applicata a questi segmenti dell’economia rappresenta motivi importanti di sviluppo e di partnership, ed è per noi importante, così come per i nostri associati, poterlo realizzare in un’area come Singapore che rappresenta una delle eccellenze a livello mondiale" ha sottolineato Maurizio Bernardo, Presidente di Assofintech.
Oltre ad essere uno dei principali hub finanziari a livello mondiale, oggi Singapore investe fortemente sull’innovazione tecnologica con l’obiettivo di diventare una Smart Nation entro il 2030. Singapore è considerata la prima città nel sud est asiatico per il settore e conta attualmente oltre 100 incubatori e 150 Venture Capital.
A marzo la ICCS ha siglato un accordo con la Banca Popolare di Sondrio per l’apertura del suo primo desk italiano a Milano con l'obiettivo di creare un hub di interscambio focalizzato sulle imprese del territorio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала