Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Acqua nel vino. La proposta choc della Ue che fa infuriare la Coldiretti

© flickr.com / 96dpiUna bottiglia di vino
Una bottiglia di vino - Sputnik Italia, 1920, 25.05.2021
Seguici su
L'Unione europea, con l'obiettivo di tutelare la salute dei cittadini, sta predisponendo una norma che consente di abbassare il tenore alcolico del vino aggiungendo l’acqua.
L’allarme è stato lanciato da Coldiretti - la maggiore Associazione di rappresentanza e assistenza dell'agricoltura italiana - che ha svelato i contenuti del documento della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ue in cui viene affrontata la pratica di dealcolazione dei vini. Secondo la Coldiretti, questa mossa sarebbe un colpo terribile per un comparto già fortemente provato dalla pandemia.
Vini rossi - Sputnik Italia, 1920, 07.05.2021
No a togliere alcol e aggiungere acqua, Città del Vino protesta contro UE
Perché Bruxelles vuole “allungare il vino” – uno dei prodotti simbolici del “Made in Italy”? Quali sono i rischi per i produttori e per i consumatori? Per parlarne Sputnik Italia ha raggiunto Lorenzo Bazzana, il responsabile economico della Coldiretti.
© Foto : Lorenzo BazzanaLorenzo Bazzana
Lorenzo Bazzana - Sputnik Italia, 1920, 25.05.2021
Lorenzo Bazzana
Dott.Bazzana, come valuta la proposta dell’Ue di togliere l'alcol dal vino ed aggiungere acqua?
— Si tratta dell’ennesima iniziava dell’Unione Europea che va nella direzione di banalizzare la tradizione e la qualità dei prodotti agroalimentari. La pasta fatta con grano tenero, il formaggio con la polvere di latte, il cioccolato con grassi diversi dal burro di cacao, etc…
Qual è obiettivo vuole raggiungere il Bruxelles? Cosa c'entra questa mossa con “il miglioramento della salute dei cittadini europei”?
— Sarebbe da chiedere a chi propone queste idee quale risultato vuole ottenere. L'educazione alimentare non si persegue con queste iniziative, ma educano la popolazione ad un consumo consapevole e moderato.
Fra le ultime novità di Bruxelles c’è poi il via libera al vino “senza uva” ovvero ottenuto dalla fermentazione di frutta, come ad esempio i lamponi o il ribes. Cosa ne pensa?
— Sono prodotti diversi, sono una cosa diversa. Il vino deve essere fatto con l’uva.
Vino - Sputnik Italia, 1920, 20.04.2021
Vino italiano primo per esportazione e produzione nonostante la pandemia
L’Italia è il primo produttore di vino al mondo. Quali conseguenze potrebbero avere queste ultime “trovate” dell'Ue sul settore enologico italiano, che ha resistito alla crisi pandemica, dal punto di vista della reputazione e dei danni economici?
— Le conseguenze non sono calcolabili ed immaginabili. Il fatturato italiano nel settore del vino supera gli 11 miliardi di euro, con oltre 20,8 milioni di ettolitri di export.
L’aspetto più pericoloso è la scarsa chiarezza e l'impossibilità di identificare le caratteristiche dei diversi prodotti, alimentando la confusione presso i consumatori.
Non è ovviamente un problema solo italiano, visto che anche altri paesi UE sarebbero interessati dalla stessa normativa.
Parmigiano Reggiano - Sputnik Italia, 1920, 21.04.2021
Etichetta a semaforo, Patuanelli: "La difesa del Made in Italy passa per il no al Nutriscore"
Secondo alcuni Suoi colleghi, la nuova misura potrebbe addirittura arrivare ad eliminare il vino dai programmi di promozione dei prodotti agroalimentari. Condivide la loro preoccupazione?
— È una preoccupazione fondata. Gli strumenti di promozione possono invece svolgere un ruolo fondamentale per informare ed educare i consumatori sulle caratteristiche e sull’uso corretto dei prodotti alimentari.
Avete intenzione di bloccare le proposte della Commissione europea? Quali passi volete intraprendere per proteggere il settore vinicolo e il consumatore che sarà praticamente indotto a bere un bicchiere d'acqua pagando per il vino buono?
— Riteniamo che si tratti di una iniziativa sbagliata, che crea solo confusione.
Il vino, nella dovuta quantità e qualità, è un componente della dieta mediterranea, riconosciuta in tutto il mondo come la dieta più equilibrata, in cui la verità dei prodotti ed il loro utilizzo trovano un giusto rapporto, una giusta proporzione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала