Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rara moneta inglese trovata dopo 400 anni in uno dei primi insediamenti negli USA

© Foto : Official Facebook account of the Historic St. Mary's CityRitrovata moneta dell'epoca di Re Carlo, 1634
Ritrovata moneta dell'epoca di Re Carlo, 1634  - Sputnik Italia, 1920, 24.05.2021
Seguici su
Un oggetto decisamente poco comune per l'epoca, caratterizzata per lo più dal baratto. Un ottimo indizio per ritrovare uno dei primissimi insediamenti del Nuovo Mondo.
Una moneta d'argento trovata nel Maryland, USA, dopo quasi 400 anni fornisce un importante indizio agli archeologi per la ricerca di uno dei primissimi insediamenti nel Nuovo Mondo - il Forte di Santa Maria.
La moneta, uno scellino d'argento con un ritratto di re Carlo I, fu coniata dalla zecca reale nella Torre di Londra nel 1634, secondo Travis Parno, direttore della ricerca e delle collezioni presso lo storico museo di St. Mary's City e citato dalla CNN Style.

"Non ha la data esatta stampata sopra, ma è l'ipotesi più plausibile", ha detto Parno: il marchio del creatore riportato sulla moneta fu infatti usato solamente nel 1633 e nel 1634, restringendo notevolmente il campo di ricerca.

L'uso della moneta non era diffuso in quell'epoca, ma anzi era un metodo di pagamento piuttosto raro, dato che molti ancora preferivano il baratto e lo scambio di beni, servizi e persino terreni di tabacco, che stava diventando molto richiesto in Europa. Parno ha detto che uno dei 150 coloni inglesi originali del Forte di Santa Maria molto probabilmente portò lo scellino nel Maryland e poi lo perse.
Gli archeologi hanno ritrovato la moneta a novembre vicino a un cantiere dove lavoravano presso il Forte di Santa Maria, la prima casa dei coloni inglesi nel Maryland.
Moneta Britannia 2021 - Sputnik Italia, 1920, 19.03.2021
Regno Unito, la Zecca Reale conia nuova moneta che raffigura Britannia come donna di colore
Parno e il suo team hanno annunciato a marzo di aver localizzato il forte originale dopo anni di ricerche. Esperti con radar penetranti a terra e altri strumenti sono riusciti a trovare la palizzata originale, una robusta recinzione fatta di tronchi sepolti costruita per proteggere il forte, che era delle dimensioni di un campo di calcio.
I successivi mesi di scavi hanno riportato alla luce numerosi manufatti che indicherebbero che il sito venne utilizzato all'inizio del XVII secolo.
"A questo punto, abbiamo una confluenza di dati che indicano che questi sono, senza dubbio, i resti del Forte di Santa Maria", ha ammesso Parno. "La moneta ha sicuramente aiutato. È stato un po' come la ciliegina sulla torta".
St. Mary's City è stata la prima capitale del Maryland, a circa 112 chilometri a sud di Annapolis sul fiume St. Mary. Fu la quarta colonia inglese negli Stati Uniti dopo Jamestown, fondata nel 1607, Plymouth nel 1620 e Massachusetts Bay nel 1630.
Gli archeologi sono ancora al lavoro per riportare alla luce parte del forte e Parno ha detto che i lavori continueranno per il prossimo futuro. Sono stati individuati anche due siti nativi nei pressi del Forte, uno risalente a 5.000 anni fa mentre il secondo ha circa 2.000 anni.

"Il nostro obiettivo è quello di lavorare a tutti e tre questi siti, che sono tutti limitrofi, per tracciare l'intera storia dell'occupazione umana in questa parte del Maryland, risalente a migliaia di anni fa", ha aggiunto Parno.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала