Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Cina intima gli USA a "non scherzare col fuoco" in merito a Taiwan

© AP Photo / Andy WongBandiere Cina USA
Bandiere Cina USA - Sputnik Italia, 1920, 24.05.2021
Seguici su
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese ha insistito sul fatto che Taiwan è una questione interna alla Cina, mettendo in guardia contro "interferenze da parte di forze esterne".
Il ministero degli Esteri cinese ha rimproverato duramente gli Stati Uniti e la Corea del Sud a seguito di un incontro tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e quello sudcoreano Moon Jae-in.
Durante i colloqui i due capi di Stato hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che, tra le altre cose, ha citato la questione-Taiwan.
"Il presidente Biden e il presidente Moon sottolineano l'importanza di preservare la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan. In quanto democrazie che apprezzano il pluralismo e la libertà individuale, condividiamo il nostro intento di promuovere i diritti umani e le questioni relative allo Stato di diritto, sia in patria sia all'estero", cita infatti la dichiarazione congiunta.
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha affermato che la Cina ne ha preso atto.
"Riteniamo che lo sviluppo delle relazioni USA-Corea del Sud dovrebbe favorire la promozione della pace, della stabilità, dello sviluppo e della prosperità regionali, piuttosto che il contrario, ancora meno dannoso per gli interessi di terzi, compresa la Cina", ha affermato sibillino.
Venerdì, durante una conferenza stampa alla Casa Bianca, Moon ha anche affermato che "per quanto riguarda la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan", lui e Biden "hanno concordato quanto sia importante quella regione, soprattutto considerando la situazione particolare tra Cina e Taiwan".
"Abbiamo deciso di lavorare più da vicino su questo argomento in futuro", ha detto.
Il presidente sudcoreano ha proferito questa osservazione rispondendo a una domanda sul fatto se Biden lo avesse spinto a prendere una posizione più dura sulla "posizione della Cina nei confronti di Taiwan", sottolineando che "non c'era tale pressione".
Zhao ha anche insistito sul fatto che la questione Taiwan è un affare interno di Pechino, che riguarda la sovranità e l'integrità territoriale della Cina, e che "non consente interferenze da parte di forze esterne".
"Esortiamo i paesi interessati a parlare e agire con prudenza sulla questione di Taiwan e ad astenersi dallo scherzare con il fuoco", ha detto Zhao.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала