Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Italia convoca l'ambasciatore bielorusso

© AFP 2021 / Andreas SolaroLa Farnesina
La Farnesina - Sputnik Italia, 1920, 24.05.2021
Seguici su
Su indicazione del ministro Luigi Di Maio, il sottosegretario Benedetto Della Vedova ha convocato l'ambasciatore bielorusso in relazione a quanto capitato ieri al volo della compagnia Ryanair Atene-Vilnius.
Lo ha comunicato il Twitter ufficiale della Farnesina.
Ieri il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, attraverso i social aveva condannato l'atterraggio forzato dell'aereo a Minsk.

"Ferma condanna dell’Italia per l’atterraggio forzato di un volo commerciale ad opera delle autorità bielorusse. Chiediamo il rilascio immediato di tutti i passeggeri a bordo. Si tratta di una violazione inaccettabile delle regole internazionali di navigazione aerea", si leggeva nella dichiarazione.

Il falso allarme bomba a bordo

Un aereo Ryanair ha effettuato un atterraggio di emergenza a causa di un falso allarme bomba il 23 maggio a Minsk.
Il servizio stampa dell'aeroporto nazionale di Minsk aveva in precedenza comunicato che un aereo Ryanair in rotta da Atene a Vilnius aveva dovuto effettuare un atterraggio di emergenza a Minsk a causa di un allarme bomba, in seguito rivelatosi falso. Un caccia è stato schierato per scortare l'aereo.
Il blogger dell'opposizione Roman Protasevich, che era tra i passeggeri, è stato arrestato durante lo scalo nella capitale bielorussa. Protasevich, il fondatore del canale "Nexta" di Telegram, considerato estremista dalle autorità bielorusse, rischia ora fino a 15 anni di carcere.
In Bielorussia è stata creata una commissione per indagare sull'atterraggio di emergenza dell’aereo. Secondo il dipartimento dell'aviazione del ministero dei Trasporti bielorusso, le circostanze dell'incidente saranno rese pubbliche nel prossimo futuro.
L'incidente con il volo Ryanair ha scatenato un'ondata di critiche da parte dei leader europei, che hanno accusato le autorità bielorusse di intromettersi nell'aviazione civile dell'Unione europea e hanno minacciato di chiudere lo spazio aereo bielorusso per i voli internazionali.
Non è la prima volta che un aereo viene costretto ad atterrare in Europa nel tentativo di trattenere una persona ricercata. Nel 2013, l'aereo del presidente Evo Morales ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza in Austria durante la caccia all'informatore della National Security Agency Edward Snowden. L'ex agente della CIA però non si trovava a bordo di quell'aereo come invece si sospettava.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала