Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Firenze, operaio fa volo di 6 metri in un tombino per lavori realizzazione nuovo acquedotto

Firenze, Toscana - Sputnik Italia, 1920, 24.05.2021
Seguici su
Ennesimo incidente sul lavoro. Questa volta a Firenze nel cantiere dove si svolgono i lavori di rifacimento dell'acquedotto. L'operaio è cosciente ed è in ospedale, dove è stato trasportato in codice rosso.
A Firenze sono in corso i lavori di realizzazione del nuovo acquedotto in viale Lavagnini, un operaio impegnato nei lavori intorno alle ore 14.30 di lunedì 24 maggio ha perso l’equilibrio ed è caduto in un tombino facendo un volo di 6 metri.
Scattata subito la macchina dei soccorsi, sono intervenuti i Vigili del fuoco che si sono occupati di estrarlo, mentre il 118 lo ha trasportato in codice rosso presso l’ospedale Careggi. L’operaio non ha mai perso coscienza, sia nelle fasi di recupero che in ambulanza.
Le operazioni di estrazione hanno richiesto un’ora circa di attività da parte del gruppo di pompieri che hanno utilizzato le tecniche SAF: speleo alpino fluviale, spiega il Corriere Fiorentino.
L’uomo ha fatto accesso al pronto soccorso dell’ospedale fiorentino per politraumi.
Ambulanza a Milano - Sputnik Italia, 1920, 08.05.2021
Ancora incidente sul lavoro: a Tradate operaio cade da impalcatura e muore
Sul posto è intervenuto personale della Polizia di Stato, i vigili urbani di Firenze, l’Asl.
Publiacqua spa, la società di gestione della rete idrica fiorentina, ha emesso un comunicato stampa riguardo l’incidente sul lavoro che viene riportato dal Corriere Fiorentino.
“Seguiamo con attenzione l’evolversi delle condizioni di salute del lavoratore dell’impresa che sta eseguendo le opere sul cantiere di viale Lavagnini. Dalle prime evidenze, risulta che l’incidente abbia visto l’operaio cadere all’interno di un’apertura nella cameretta di nuova costruzione realizzata, pochi metri prima del sottopasso pedonale dello stesso viale Lavagnini, dalla medesima impresa che ha approntato e gestisce il cantiere. Al lavoratore i nostri auguri di una piena e pronta guarigione. Ringraziamo inoltre i Vigili del Fuoco ed i sanitari del 118 per il prontissimo intervento di soccorso e la Polizia di Stato per l’altrettanto celere intervento e supporto in tutte queste operazioni”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала