Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per ad di AstraZeneca lentezza vaccinazione in Europa dovuta a investimenti insufficienti

Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 22.05.2021
Seguici su
Pascal Soriot, amministratore delegato della società farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca, ha sostenuto che non è colpa della sua società se la campagna di vaccinazione contro il coronavirus in Europa procede a rilento, ma degli investimenti insufficienti, scrive il Financial Times.
Il 26 aprile la Commissione Europea ha annunciato di aver avviato un'azione legale contro AstraZeneca per aver violato l'implementazione del contratto sulle forniture dei vaccini contro il coronavirus all'Unione Europea.
"Soriot ha suggerito che il rallentamento delle campagne di vaccinazione in Europa non è dovuto a colpa di AstraZeneca, ma ad investimenti meno attivi", scrive il giornale economico britannico.

"Negli Stati Uniti i ritmi di vaccinazione sono alti, ma non hanno il nostro vaccino. Quindi se il problema in Europa è il nostro vaccino, come hanno fatto gli Stati Uniti a raggiungere tassi di vaccinazione così alti?" ha detto Soriot nella sua intervista col Financial Times.

Commentando la situazione con le forniture dei vaccino in Europa, Soriot ha notato che si può dare un giudizio positivo, nonostante siano state consegnate meno dosi del previsto.
"Si può vedere la situazione da una prospettiva negativa: abbiamo consegnato meno di quanto ci aspettassimo di consegnare in Europa. Ma si può guardare la situazione dal lato positivo: abbiamo consegnato più di 400 milioni di dosi in diversi Paesi in tutto il mondo, salvando decine di migliaia di vite", ha detto.
Il rappresentante della Commissione Europea aveva affermato in precedenza che una serie di clausole contrattuali con AstraZeneca non erano state rispettate e la società anglo-svedese non era in grado di offrire una strategia affidabile per garantire la consegna tempestiva dei vaccini. Il portavoce di Bruxelles ha aggiunto che "tutti gli Stati membri della Ue hanno sostenuto questo passo (azione legale - ndr)". L'inizio del procedimento legale presso il tribunale di Bruxelles è previsto per il 26 maggio.
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 21.05.2021
Ema raccomanda monitoraggio per vaccinati con AstraZeneca con coagulazione anomala del sangue
Negli ultimi mesi la Ue ha dovuto affrontare diversi problemi nelle forniture dei vaccini approvati per l'uso, in particolare da parte delle compagnie Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca. I ritardi nelle consegne potrebbero far deragliare gli ambiziosi piani di Bruxelles di vaccinare il 70% della popolazione adulta dell'Unione Europea entro metà estate. Successivamente, Pfizer / BioNTech e Moderna sono state in grado di superare le difficoltà e ripristinare la fornitura di vaccini nei tempi previsti. Allo stesso tempo AstraZeneca non è ancora riuscita a risolvere i problemi con le forniture dei suoi vaccini all'Unione Europea.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала