Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Curcio, Protezione civile: valutare obbligo vaccino Covid-19 per popolazione

© Tiberio BarchielliFabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile
Fabrizio Curcio, nuovo capo del Dipartimento della Protezione Civile - Sputnik Italia, 1920, 22.05.2021
Seguici su
Secondo il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, bisognerebbe valutare per il futuro l’obbligo del vaccino contro la Covid-19, “visto che dovremo fare dei richiami annuali”, ha affermato partecipando ad una trasmissione legata al quotidiano La Stampa.
Per quanto riguarda invece il prosieguo dell’attuale campagna vaccinale contro il coronavirus, Curcio si dice soddisfatto ed ottimista perché 20 milioni di persone sono protette “soprattutto nelle categorie più a rischio. Un italiano su tre ha ricevuto il vaccino, anzi la percentuale è più alta, visto che non tutte le fasce della popolazione sono vaccinabili”, ha affermato.
Il 18-20% ha completato il ciclo vaccinale con doppia dose dove previsto, prosegue, “quindi siamo a buon punto”.

Le mascherine

Si fa un gran parlare delle mascherine in vista dei mesi più caldi, ma a differenza dello scorso anno quando si decise di levarla all’aperto durante l’estate, quest’anno l’orientamento generale è di farla tenere.
Questo perché “serve gradualità, credo potremo seguire l’esempio della Gran Bretagna”, riflette Curcio. Ma è chiaro che anche in autunno senza mascherina, “i comportamenti dei singoli resteranno fondamentali”.

Rapporti Stato-Regioni

“Le emergenze amplificano i problemi”, premette Curcio e sicuramente questa pandemia ha acuito i tanti problemi che ci sono tra le amministrazioni pubbliche centrali e quelle regionali.
Così come si “sono viste in modo evidente” le differenze tra regioni, dice Curcio: “Basti pensare ai sistemi di gestione informatica delle vaccinazioni”, che non vuol commentare “ma è necessario fare una riflessione di questo tipo in vari settori, direi sul sistema Paese”.

Ottimismo per gli italiani

“Agli italiani dico di guardare al futuro con grande positività. Spesso perdiamo la memoria di tutto: un anno fa non avevamo vaccini e nemmeno contezza di come questo virus si muovesse e diffondesse. Oggi abbiamo molta più consapevolezza e la possibilità di tornare a una nuova normalità”.
Questo il messaggio ottimista del capo della Protezione civile agli italiani e alle italiane.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала