Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scomparsa di Khrystyna Novak, ritrovato il corpo nel Pisano

CC BY 2.0 / Fred Romero / VeneziaPolizia italiana
Polizia italiana  - Sputnik Italia, 1920, 21.05.2021
Seguici su
Impegnata una task-force di 20 agenti nelle ricerche, compresa scientifica, unità cinofile e sommozzatori. Si ipotizza la fuga.
Ritrovato in un casolare presso Castelfranco di Sotto, provincia di Pisa, il corpo della 29enne ucraina Khrystyna Novak, scomparsa lo scorso novembre.
Nelle ricerche, come riporta il giornale "Il Tirreno", era stata impiegata una task-force di ben 20 uomini tra la scientifica, le unità cinofile e sommozzatori, che hanno scandagliato i boschi e i canali a Orentano, nei pressi del luogo da dove il cellulare della ragazza ha smesso di mandare segnali.
Si sospetta per omicidio il tatuatore Francesco Lupino, 49 anni, a seguito di un'intercettazione ambientale nella quale Lupino, parlando con un vicino di casa, racconta di come Novak avrebbe dovuto gestire il proprio cellulare per far perdere le proprie tracce in caso di una fuga.
Secondo gli inquirenti della Procura, Lupino la mattina del 1o novembre si sarebbe presentato all'abitazione della 29enne, rimasta sola dopo l'arresto del fidanzato Airam Gonzalez, imprenditore di 41 anni, ma sarebbe stato mandato via dalla giovane nonostante la sua insistenza. Una vicina ha riferito che subito dopo Lupino se ne sarebbe andato molto nervosamente e sgommando con la macchina. Tuttavia, gli inquirenti ritengono che sarebbe tornato una seconda volta per uccidere Novak, scomparsa da Orentano il 2 novembre, e il suo intento sarebbe stato quello di attuare un depistaggio con lo scopo di simulare una fuga volontaria della donna.
Secondo come ha riferito Gonzalez, Lupino aveva a disposizione le chiavi della villa dell'imprenditore, nella quale i due svolgevano traffici illeciti, e una pistola, come ha poi confermato anche un altro conoscente di Lupino, e che l'uomo avrebbe utilizzato per zittire Novak e vendicarsi su Gonzalez che voleva chiudere i rapporti con lui.
L'analisi delle celle telefoniche collocano sia Lupino che Novak nella villa di Corte Nardi nell'orario in cui sarebbe stato commesso l'omicidio. Scomparso lo zerbino della casa, presumibilmente rimosso dopo essersi macchiato e gettato la stessa mattina in cui il cellulare della ragazza avrebbe ripreso a mandare segnali e muovendosi dalla villa per simulare la fuga di Novak.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала