Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia avverte: rischio provocazione di Caschi Bianchi e al-Nusra con armi chimiche in Siria

© Sputnik . Morad SaeedCaschi Bianchi uniforme
Caschi Bianchi uniforme - Sputnik Italia, 1920, 21.05.2021
Seguici su
In Siria si svolgeranno le elezioni presidenziali mercoledì 26 maggio, anche se il governo non controlla ancora la provincia di Idlib, dove sono ancora attivi gruppi dell'opposizione armata e formazioni terroristiche islamiche. Inoltre il governo siriano non controlla il nord-est del Paese, dove ci sono le milizie curde sostenute dalle forze Usa.
Il gruppo terroristico di al-Nusra* sta accumulando sostanze chimiche nella zona di de-escalation di Idlib nel nord della Siria per usarle contro i civili, ha avvertito il ministero degli Esteri russo. Secondo il dicastero diplomatico, i terroristi stanno pianificando di perpetrare la provocazione nella forma di attacchi chimici con l'aiuto dei Caschi Bianchi come false flag per accusare il governo siriano.
Il logo dei Caschi Bianchi - Sputnik Italia, 1920, 15.02.2021
Caschi Bianchi tramano una nuova provocazione a Idlib in Siria - min. Difesa russo
Il gruppo dei Caschi Bianchi si definisce un'organizzazione di volontari, fondata dall'ex ufficiale dell'esercito britannico James Le Mesurier per aiutare le vittime della guerra civile siriana. Tuttavia sono stati spesso avvistati lavorare fianco a fianco dei terroristi di al-Nusra* e, secondo le autorità russe che citano testimoni, hanno collaborato con gli islamisti per realizzare attacchi chimici provocatori.
Il ministero degli Esteri russo ha affermato di aver ottenuto le informazioni sul previsto attacco false flag da una fonte affidabile. I diplomatici russi hanno sottolineato che l'attacco dovrebbe avvenire prima di un momento cruciale per la Siria: le elezioni presidenziali del 26 maggio.
"Auspichiamo che la divulgazione di queste informazioni possa contribuire a sventare i piani criminali e prevenire la morte di persone innocenti", ha detto la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova.
I media ed i governi occidentali hanno ripetutamente accusato Damasco di usare armi chimiche contro i propri cittadini nella guerra contro l'opposizione ed i gruppi terroristici. A margine delle prime accuse e sospetti, il governo siriano ha accettato di distruggere tutte le sue scorte di armi chimiche sotto la sorveglianza dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW). Nonostante Damasco abbia distrutto tutto il suo arsenale chimico entro il giugno 2014, ha avvertito che i terroristi che controllano alcune regioni del Paese, in cui ci sono depositi dell'esercito siriano, potrebbero ancora possederne alcune.
*al-Nusra (noto anche come Fronte di al-Nusra, Jabhat Fatah al-Sham e Al-Qaeda in Siria) è un'organizzazione terroristica vietata in Russia
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала