Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Palù (Aifa): "Dobbiamo aspettarci altre pandemie da virus animali"

© AP Photo / Alessandra TarantinoCoppia di anziani sul balcone con la bandiera dell'Italia con la scritta "Andrà tutto bene" a Roma
Coppia di anziani sul balcone con la bandiera dell'Italia con la scritta Andrà tutto bene a Roma - Sputnik Italia, 1920, 21.05.2021
Seguici su
Intervenendo a 'Otto e mezzo' il presidente dell'Agenzia italiana del farmaco ha preannunciato che "si diffonderanno per colpa del cambiamento climatico e per la violazione che stiamo perpetuando nei confronti del pianeta".
Per Giorgio Palù dobbiamo aspettarci altre pandemie, principalmente a causa del nostro sconsiderato comportamento.
"Dobbiamo aspettarci altre pandemie di virus provenienti da specie animali e che si diffonderanno per colpa del cambiamento climatico e per la violazione che stiamo perpetuando nei confronti del pianeta", ha infatti ammonito.
Il presidente dell'Aifa ha anche parlato della questione della rinuncia ai brevetti sui vaccini anti-Covid.
"Come medico e come ricercatore sono contrario alla sospensione dei brevetti, non credo che sospendendo la proprietà intellettuale avremo una risposta. Dove li fabbrichiamo i vaccini? Credo sia più importante costringere le aziende del farmaco, soprattutto quelle che hanno ricevuto fondi pubblici, a un trasferimento tecnologico a Paesi che possono realizzare vaccini e metterli a disposizione a prezzi accessibili".
Restringendo il discorso sulla pandemia alla situazione nazionale, Palù ha mostrato ottimismo, dichiarando che "i parametri che misurano l'andamento della pandemia sono tutti in miglioramento. La curva sta scendendo in maniera lenta e progressiva, penso che sia molto verosimile che ci potremo togliere le mascherine tra due mesi".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала