Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca fa ripartire macchina dei matrimoni a fine maggio, mascherina anche a luglio

Vincenzo De Luca - Sputnik Italia, 1920, 21.05.2021
Seguici su
Vincenzo De Luca pianifica le prossime mosse contro il coronavirus. Proseguire la campagna vaccinale, programmare i richiami in autunno e mascherina obbligatoria anche a luglio.
Le idee del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, sono chiare, a partire dalla riapertura dell’industria dei matrimoni che potrà riprendere a fine maggio a organizzare il giorno più bello per gli sposi.
Il lavoro contro il Covid non è completato e va portato a compimento, dice De Luca nella diretta settimanale via Facebook. Ecco perché bisognerà portare la mascherina anche durante l’estate, “almeno tutto luglio”.
Una prospettiva che trova riscontro anche nelle parole dei sottosegretari alla Salute pronunciate in questi ultimi giorni, secondo i quali la mascherina verrà via con un alto numero di vaccinati che si raggiungerà verosimilmente ad agosto.
La battaglia contro Sars-CoV-2 proseguirà anche in autunno preannuncia De Luca, quando sarà il momento di somministrare la terza dose di Moderna e Pfizer a chi l’ha ricevuta a gennaio.

De Luca a difesa del turismo

Il presidente della Regione Campania ricorda che primi in Italia, la sua scelta di vaccinare le isole turistiche ha anticipato le mosse del governo centrale e favorito la rinascita del turismo.
Procida e Capri sono già immunizzate, afferma De Luca, mentre la prossima sarà Ischia. Intanto è partita la campagna di immunizzazione anche del personale alberghiero di Sorrento, costiera Amalfitana, Flegrea e Cilentana.
“Abbiamo anticipato di due mesi misure decisive poi prese dal governo”, è la posizione di De Luca.

Le regole per i matrimoni in Campania

De Luca rivendica anche il fatto di anticipare l’industria dei matrimoni in Campania rispetto a quanto previsto dalla normativa nazionale.
Linee guida valevoli per la sola Regione sono già state pubblicate, e prevedono tra le altre cose la possibilità di svolgere pranzi e cene anche al chiuso, a patto di rispettare le norme imposte.
I partecipanti dovranno essere tutti inseriti in apposite liste, che dovranno essere conservate per 14 giorni allo scopo di tracciare la catena dei contagi nel caso si scoprano focolai dopo la festa di matrimonio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала