Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Operazione "Onda Blu": Guardia costiera contro gli illeciti ambientali

© Foto : Guardia CostieraGuardia Costiera
Guardia Costiera - Sputnik Italia, 1920, 20.05.2021
Seguici su
Con l'operazione "Onda Blu" condotta a livello nazionale la Guardia Costiera si è impegnata a contrastare i reati a danno dell'ambiente marino e costiero.
In queste ore è terminata una difficile e delicata operazione ambientale, denominata “Onda Blu”, condotta sul territorio nazionale dalla Guardia Costiera, attraverso il Centro di Controllo Nazionale Ambiente (CCNA).
Durante l'operazione, che si è protratta per diverse settimane col coinvolgimento degli uomini di tutti i Comandi territoriali per contrastare gli illeciti a danno dell’ambiente marino e costiero, sono stati effettuati 13mila controlli, con l'accertamento di 280 illeciti amministrativi e 183 penali.
© Foto : Guardia CostieraIntervento della Guardia Costiera
Intervento della Guardia Costiera - Sputnik Italia, 1920, 20.05.2021
Intervento della Guardia Costiera
Sotto la lente degli uomini della Guardia Costiera era finito tutto ciò che poteva mettere a repentaglio l'ecosistema marino e costiero: scarichi idrici non autorizzati o non conformi alle normative vigenti e controllo degli impianti di depurazione sia urbani che industriali; discariche di rifiuti stoccati e/o smaltiti illecitamente in siti non idonei e controllo delle modalità di trasporto e trattamento dei rifiuti in transito nei porti; monitoraggio delle acque ricadenti nelle Aree Marine Protette e controllo delle violazioni inerenti ai limiti di navigazione in prossimità delle suddette aree.
A Venezia, Termini Imerese e Reggio Calabria le scoperte più importanti di illeciti, segnala la Guardia Costiera.
Nel capoluogo veneto è stato possibile procedere al recupero di oltre 20 km di cavi d’ormeggio abbandonati sul fondale.
A Reggio Calabria le forze dell'ordine hanno sequestrato 130mila mq di aree usate come discariche abusive di rifiuti pericolosi (eternit), rifiuti speciali (da elettrodomestici a componenti d'auto e vernici) e rifiuti urbani (mobilio, materassi, sacchi spazzatura). Le discariche abusive erano localizzate in prossimità delle foci dei fiumi e in caso di maltempo potevano riversarsi in mare.
Col coordinamento della Procura di Termini Imerese, i militari della Guardia Costiera di Palermo hanno eseguito 11 perquisizioni tra macelli e stabilimenti dediti alla ricezione e allo smaltimento di sottoprodotti di origine animale. Sequestri di capannoni e sanzioni amministrative per mezzo milione di euro il risultato.
© Sputnik . Evgeny UtkinLa ruota di una macchina
La ruota di una macchina - Sputnik Italia, 1920, 20.05.2021
La ruota di una macchina
La Guardia Costiera ha riportato in conclusione i numeri dell'operazione "Onda Blu", a testimonianza del grande lavoro svolto e dei risultati ottenuti.
Totale dei controlli effettuati 13.374;
Totale illeciti amministrativi 280;
Totale illeciti penali 183;
Totali sequestri penali 21;
Totale aree sequestrate mq. 242.681;
Totale in Kg rifiuti sequestrati 10.100.
In precedenza Legambiente, denunciando il degrado delle coste, aveva segnalato l'infausta proporzione secondo cui ogni 100 metri di spiaggia ci sono 783 rifiuti, soprattutto plastica, tra cui mascherine e guanti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала