Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zaia ribatte sui vaccini in vacanza: “Daremo il richiamo ai turisti italiani e stranieri”

© Foto : Ufficio Stampa Regione VenetoIl governatore Zaia testa il tampone rapido
Il governatore Zaia testa il tampone rapido - Sputnik Italia, 1920, 19.05.2021
Seguici su
Il governatore del Veneto non ci sta a perdere ancora fette di turismo per la campagna vaccinale e offre la disponibilità della Regione a coprire le seconde dosi.
Dopo l’indicazione del generale Figliuolo di prenotare le ferie in base alle date dei vaccini privilegiando l’immunizzazione alle vacanze e sottolineando che sarà complesso realizzare un coordinamento tra più regioni per le seconde dosi, il governatore del Veneto Luca Zaia ribatte e annuncia che la sua Regione i richiami ai turisti li farà.
In un’intervista al Corriere della Sera Zaia ha dichiarato di non ritenere che ci siano turisti che si spostano per farsi fare la seconda dose, ma “se un turista se la deve fare, è giusto che noi gliela facciamo. E non soltanto agli italiani: se ci autorizzano, anche agli stranieri”.
Il turismo in Veneto rappresenta un 10% del Pil, circa 160 miliardi di euro, un settore che ha pagato carissima la pandemia e ora non ci sta a perdere altro terreno.
“Io sono convinto che i turisti vadano accolti a braccia aperte. Dobbiamo tutelarli e coccolarli in tutte le maniere”.
Quindi dare la seconda dose a chi si troverà in Veneto in caso di necessità “non è da affrontare come una complicazione. Si rilascia un certificato che riporta il lotto del vaccino e poi il turista potrà far registrare la vaccinazione a casa”.

Positive le riaperture

Per Zaia il decreto Draghi che ha allentato le misure restrittive dando nuove possibilità ad esercenti, ristoratori e settore alberghiero è come quando si guarda il meteo, “visto che dava il brutto, e poi invece è uscito un po’ di sole”.
Per il governatore leghista “è sbagliata una discussione tra aperturisti e chiusuristi: per me il coprifuoco non ha più senso di esistere”.
E sottolinea che “i vaccini stanno funzionato” e mantenendo le mascherine, “perché è prudente metterle” si può tornare a pensare alla convivenza con il virus.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала