Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Francia prepara risoluzione del Consiglio di Sicurezza ONU per il cessate il fuoco in Palestina

© AP Photo / Frank Franklin IIConsiglio di Sicurezza ONU
Consiglio di Sicurezza ONU - Sputnik Italia, 1920, 19.05.2021
Seguici su
Finora, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non ha adottato alcuna dichiarazione sulla violenza israelo-palestinese a causa del veto degli Stati Uniti.
Una fonte diplomatica del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha affermato che la Francia, insieme a Tunisia, Egitto e Giordania, starebbe preparando una bozza di risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che chiederà un cessate il fuoco tra Israele e Hamas, nonché l'organizzazione di un corridoio umanitario nella zona del conflitto.
Parigi ha affermato che "i tre paesi hanno concordato su tre semplici elementi: le sparatorie devono cessare, è giunto il momento di un cessate il fuoco e il Consiglio di sicurezza dell'Onu deve occuparsi della questione".
Il quotidiano The Times of Israel ha citato una fonte anonima dicendo che il testo della risoluzione sottolinea l'urgente necessità di assistenza umanitaria a Gaza e non menziona il lancio di razzi da parte di Hamas, anche se nei prossimi giorni dovrebbero essere aggiunti degli emendamenti.
"La strategia è convincere tutte le parti, quindi il testo dovrebbe essere molto mirato e accettabile per tutti", ha sottolineato la fonte, aggiungendo che non è ancora chiaro quando la risoluzione sarà portata al Consiglio di sicurezza.
La risoluzione è stata diffusa in seguito ai colloqui del presidente francese Emmanuel Macron con l'omologo egiziano Abdel Fattah al-Sisi e il re di Giordania Abdullah II.

L'appoggio di Pechino

L'ambasciatore cinese presso le Nazioni Unite Zhang Jun, da parte sua, ha affermato che durante una riunione a porte chiuse i membri del Consiglio di Sicurezza dell'ONU "hanno ascoltato la proposta avanzata dal nostro collega francese".
Il funzionario cinese ha sottolineato come Pechino sia favorevole "a tutti gli sforzi per facilitare la fine della crisi e il ritorno della pace in Medio Oriente".
Proprio nei giorni scorsi una risoluzione congiunta di Cina, Norvegia e Tunisia che condannava la violenta escalation del conflitto israelo-palestinese era stata bloccata per la terza volta dagli Stati Uniti. Washington aveva in quel'occasione chiesto più tempo per i propri sforzi diplomatici.
© AFP 2021 / Mahmud HamsRaid israeliano su Gaza distrugge edificio Al-Jalaa con uffici dei media internazionali
Raid israeliano su Gaza distrugge edificio Al-Jalaa con uffici dei media internazionali - Sputnik Italia, 1920, 19.05.2021
Raid israeliano su Gaza distrugge edificio Al-Jalaa con uffici dei media internazionali

Le tensioni in Palestina

L'attuale crisi israelo-palestinese è scoppiata la scorsa settimana in seguito ai disordini avvenuti a Gerusalemme Est, provocando ostilità al confine tra Israele e la Striscia di Gaza, con i militanti palestinesi che hanno sparato migliaia di razzi contro Israele e questi ultimi hanno reagito con attacchi aerei.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала