Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Decreto riaperture, in vigore da oggi: le nuove regole per la ripartenza

© REUTERS / Yara NardiОткрытая терраса бара рядом с Колизеем в Риме
Открытая терраса бара рядом с Колизеем в Риме - Sputnik Italia, 1920, 19.05.2021
Seguici su
Importanti novità nelle regole con il decreto su cui ieri il presidente Mattarella ha apposto la firma: a partire dai criteri per il rischio, slittamento coprifuoco e riaperture.
Entra in vigore oggi il decreto Riaperture, dopo la firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il testo definisce le nuove regole per le riaperture e fa slittare da subito il coprifuoco alle 23. La recessione della pandemia di Covid-19 e l'avanzamento della campagna di vaccinazione, consentono la graduale ripartenza di tutti i settori.
Con l'evoluzione della situazione sanitaria, sono stati ripensati i criteri per l'attribuzione delle fasce di rischio, come proposto dal Ministero della Salute. Più peso all'incidenza dei contagi per determinare l'ingresso zona colorata, mentre il parametro Rt dovrà essere ponderato per il tasso di occupazione di posti letto in area medica e terapia intensiva.
Di seguito le più importanti misure per la ripartenza delle attività bloccate durante la pandemia.

Coprifuoco

Slitta di un'ora il coprifuoco che, a partire dal 19 maggio entrerà in vigore dalle 23 alle 5 del mattino successivo, pur garantendo al Ministero della Salute la possibilità di revoca.
La misura verrà progressivamente ridotta a partire dal 7 giugno, con limiti agli spostamenti dalle 24 alle 5 del giorno successivo per essere definitivamente eliminata in zona gialla a partire dal 21 giugno. In zona bianca non sono previsti limiti orari agli spostamenti.

Ristorazione

Il consumo nel locali interni sarà consentito in zona gialla dal 1° giugno 2021, quando sarà possibile consumare al bancone e poter pranzare o cenare nei locali.

Centri commerciali

Le attività degli esercizi commerciali presenti all'interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali e parchi commerciali potranno svolgersi nei giorni festivi e prefestivi a partire dal 22 maggio 2021, in zona gialla.

Palestre, piscine e centri di benessere

Dopo un anno di stop forzato il 24 maggio riaprono in zona gialla le palestre. Delusione, invece per piscine e centri benessere che dovranno attendere fino al 1 luglio. I gestori degli impianti chiedono una revisione del provvedimento con l'anticipo del via libera.

Eventi sportivi

Gli eventi sportivi riapriranno all'aperto dal 1 giugno e al chiuso dal 1 luglio 2021, con una capienza che non potrà essere superiore al 25% di quella massima autorizzata e comunque il numero massimo di spettatori non potrà essere superiore a 1.000 per gli impianti all'aperto e 500 al chiuso.

Impianti sciistici

Riaprono il 22 maggio 2021 in zona gialla gli impianti nei comprensori sciistici. Per il settore si tratta più di un "impatto psicologico", ha dichiarato alla stampa Valeria Ghezzi di Anef, associazione esercenti funiviari, sottolineando che molte società riescono a lavorare anche in estate. "Quello che conta è avere una data e una prospettiva di ripartenza", ha dichiarato.

Parchi tematici e discoteche

Dal 15 giugno 2021 riapriranno parchi tematici e di divertimento. Nessuna data invece per la ripartenza di discoteche e sale da ballo.

Feste e cerimonie

Al via dal 15 giugno 2021 a feste e cerimonie, civili e religiose in zona gialla, anche al chiuso, ma con il vincolo che i partecipanti abbiano il green pass.

Musei, luoghi di cultura e centri culturali

Musei e luoghi di cultura riaprono al pubblico in modalità contingentata sulla base delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali. Nei fine settimana, per i siti con maggiore flusso di visitatori, può essere prevista la prenotazione. Slitta invece al 1 luglio 2021 la riapertura di centri culturali, sociali e ricreativi.

Corsi di formazione

In zona gialla dal 1 luglio 2021 i corsi di formazione pubblici e privati potranno svolgersi anche in presenza.

Sale scommesse, Bingo e Casinò

Le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò sono consentite a partire dal 1 luglio. Una decisione che a FIEGL Confesercenti appare incomprensibile. La richiesta al governo è quella di anticipare la riapertura.

Green pass

La certificazione per viaggiare in Europa avrà la validità di nove mesi dal completamento del ciclo vaccinali. Nel frattempo verrà rilasciata alla somministrazione della prima dose di vaccino e avrà validità dal quindicesimo giorno fino al completamento del ciclo vaccinale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала