Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Protesta degli “invisibili” a Roma, Soumahoro a Draghi: Volete ricostruire l’Italia con gli schiavi?

© account twitter di Aboubakar SoumahoroSciopero dei braccianti a Roma
Sciopero dei braccianti a Roma - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Seguici su
Braccianti in piazza oggi a Montecitorio per chiedere legalità, diritti e salute per tutti. Il leader della Lega dei braccianti, Aboubakar Soumahoro, ha simbolicamente telefonato al presidente del Consiglio, Mario Draghi.
Decine di pullman sono partiti dalle campagne foggiane alla volta di Roma per chiedere alla politica di “scegliere se stare dalla parte dei braccianti o da quelle dei caporali e degli sfruttatori”.
"Oggi niente frutta e verdura", ha scandito l’attivista sindacale Aboubakar Soumahoro, che da anni denuncia lo sfruttamento dei lavoratori nelle campagne e che nel 2020 ha fondato "La Lega dei braccianti" per dare voce a quanti lavorano in condizioni degradanti e spesso irregolari nei campi.
A Montecitorio Soumahoro ha fatto una simbolica telefonata al presidente del Consiglio:

“Presidente Draghi, lei ha parlato di ricostruire l’Italia. Ma come pensate di ricostruire l’Italia, con gli schiavi delle campagne? Con il sangue nei cantieri? Privando le persone di un permesso di soggiorno per emergenza sanitaria?”

I manifestanti hanno sfilato dietro a uno striscione con su scritto: "18 maggio 2021 sciopero degli invisibili. Perché fioriscano i diritti e non l’indifferenza”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала