Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Germania dà il permesso per proseguire i lavori sul Nord Stream 2

© Sputnik . Ilya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaCostruzione Nord Stream 2
Costruzione Nord Stream 2 - Sputnik Italia, 1920, 17.05.2021
Seguici su
L'imponente gasdotto russo è in fase di completamento, ma la sua costruzione è osteggiata dagli Stati Uniti d'America.
L'Agenzia Federale Marittima e Idrografica della Repubblica Federale tedesca (BSH) ha disposto quest'oggi l'immediata prosecuzione della costruzione del gasdotto Nord Stream 2 su un tratto di due chilometri nella Zona Economica Esclusiva Tedesca (ZEE).
"L'Agenzia Federale Marittima e Idrografica della Germania ha ordinato oggi l'immediata implementazione del secondo permesso per modificare la costruzione e il funzionamento del gasdotto Nord Stream 2 su un tratto di due chilometri nella Zona Economica Esclusiva Tedesca (ZEE). La decisione sull'implementazione immediata del secondo permesso BSH del 14 gennaio 2021 è limitata ai lavori di posa su una sezione di 2 km (KP0 - KP2) con una nave posatubi ancorata ", si legge nel comunicato dell'agenzia.
L' obiettivo del progetto Nord Stream 2 è quello di edificare un gasdotto in grado di trasportare fino a 55.000 milioni di metri cubi di gas naturale all'anno dalla Russia alla Germania, passando per le acque territoriali o le zone economiche esclusive di Danimarca, Finlandia, Germania, Russia e Svezia.
Al nuovo gasdotto, la cui costruzione è in fase di completamento, si oppongono gli Stati Uniti, che cercano di vendere il gas naturale liquefatto dai suoi depositi di scisto all'Europa, e alcuni paesi europei come Polonia, Lettonia e Lituania.
La costruzione di Nord Stream-2 - Sputnik Italia, 1920, 05.05.2021
Merkel: manca valutazione comune su Nord Stream 2 tra partner transatlantici
Washington ha imposto sanzioni agli appaltatori che lavoravano alla posa di tubi nel 2019, costringendo l'azienda svizzera Allseas ad abbandonare i lavori.
Il 1° gennaio scorso il Senato degli Stati Uniti ha superato il veto dell'allora presidente Donald Trump e ha approvato il budget della Difesa per il 2021 che include sanzioni contro Nord Stream, in particolare nei confronti delle società che forniscono servizi assicurativi e di certificazione necessari per completare il gasdotto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала