Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Calabria, vigile urbano assenteista sospeso per tre mesi - video

© Sputnik . Alessandro Rota / Vai alla galleria fotograficaPolizia locale a Novara
Polizia locale a Novara - Sputnik Italia, 1920, 17.05.2021
Seguici su
Faceva shopping durante il servizio o tornava a casa attestando falsamente la sua presenza sul luogo di lavoro. Sospeso funzionario della polizia locale di Corigliano Rossano.
Un funzionario della Polizia locale di Corigliano Rossano è stato sospeso per tre mesi con l'accusa di  truffa aggravata ai danni dello Stato e di fraudolenta attestazione della presenza in servizio. La misura interdittiva emessa dal Gip del tribunale di Castrovillari è stata eseguita dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Cosenza.
A tradire il vigile urbano assenteista sono state le telecamere di videosorveglianza interna, attraverso cui i militari delle Fiamme Gialle hanno potuto documentare ben 30 ore di assenza ingiustificata da lavoro del funzionario nell'estate 2020. 
Tramite le riprese video effettuate in prossimità dei dispositivi marcatempo collocati nella caserma della Polizia Locale, servizi di osservazione e pedinamento, l'esame della documentazione ed escussione di persone informate sui fatti, gli investigatori hanno ricostruito numerosi episodi di illegittimo e ingiustificato allontanamento dal luogo di lavoro e falsa attestazione della presenza in servizio.
L'arco di tempo preso in esame riguarda 30 giorni tra luglio e agosto 2020.  
In particolare l'agente durante le ore di servizio si allontanava dal posto di lavoro per recarsi nei centri commerciali o addirittura rientrare a casa.
Dalle indagini, inoltre, è emersa la complicità dei colleghi che hanno reso possibili tali comportamenti fraudolenti, che si prestavano a timbrare il cartellino mentre il funzionario era assente. Contestata infine, la falsità materiale di alcuni verbali redatti da una commissione nominata per le assunzioni estive e composta dallo stesso funzionario, da un altro agente della polizia locale e dal segretario comunale. Indagati in libertà gli altri due componenti. I reati contestati al funzionario potrebbero comportare, tra l'altro, il licenziamento per giusta causa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала