Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"È il continente del futuro". Arriva il summit per fare impresa in Africa

© AP Photo / Ben CurtisСтадо слонов на фоне горы Килиманджаро, Кения
Стадо слонов на фоне горы Килиманджаро, Кения - Sputnik Italia, 1920, 17.05.2021
Seguici su
L'iniziativa si chiama “VadoinAfrica Summit" e punta a sostenere gli imprenditori italiani che vogliono investire nel continente nero.
Oltre 1,3 miliardi di persone, in gran parte giovani sotto i 20 anni, 54 Stati e un Pil che negli ultimi 13 anni è raddoppiato. Sono i numeri del continente africano che vive un’esplosione demografica e si sta aprendo ad una trasformazione culturale, economica e sociale.
Non a caso le grandi potenze mondiali, in primis la Cina, da anni scommettono sul continente nero, che qualcuno non esita a definire “il continente del futuro”. Un’area ricca di risorse ed opportunità. Anche per gli imprenditori italiani: 15mila, secondo Askanews, quelli che hanno già scommesso sulle potenzialità dell’Africa scegliendo di fare impresa in diversi settori, dal food, alla moda, all’agroalimentare.
Proprio delle potenzialità offerte dal continente si parlerà al VadoinAfrica Summit, una tre giorni gratuita dedicata ad aziende ed imprenditori, per promuovere e facilitare gli scambi commerciali e il business nei Paesi africani.
Gli esperti risponderanno alle domande dei partecipanti, che potranno ascoltare i racconti di chi ha fatto da pioniere ma anche di coloro che hanno deciso di investire in Africa anche in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo.
Tra le storie, come si legge su Askanews, c’è quella di Fabrizio Rinaldi, proprietario di una storica torrefazione romana che importa il suo caffè di altissima qualità dal Ruanda grazie ad una partnership con gli agricoltori locali, e quella di Pamela Anyoti Peronaci, che ha fondato una compagnia, AsanteMama, per esportare pregiate miscele di the dall’Uganda.
È all’insegna dell’etica e della sostenibilità anche il brand di moda Endelea, creato da Francesca De Gottardo e realizzato in Tanzania, che recentemente si è aggiudicato il Premio Marzotto. Ma tra le esperienze positive c’è spazio anche per quelle legate alla tecnologia. Ad intervenire al summit sarà anche Lorenzo Boncompagni, che a Nairobi, in Kenya, ha fondato Capture Solutions, società che si occupa di tecnologie agricole che opera in almeno quattro Paesi.
Con 11mila iscritti il network di VadoinAfrica, che organizza l’evento, è diventato un vero e propri punto di riferimento per i piccoli imprenditori italiani che scelgono di investire nel continente nero. La scommessa è che in futuro saranno sempre più numerosi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала