Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zone rosse in Basilicata, istituite tre mini aree di contenimento del virus

© Sputnik . Fabio CarboneEsercito italiano mezzo militare
Esercito italiano mezzo militare - Sputnik Italia, 1920, 16.05.2021
Seguici su
Mini zone rosse in Basilicata dove il contagio si diffonde nonostante la campagna vaccinale prosegue. Il presidente della Regione costretto a dichiarare nuove chiusure localizzate.
Mentre il resto d’Italia respira maggiore libertà e la campagna vaccinale procede spedita, la Regione Basilicata è costretta a istituire nuove mini zone rosse per contenere focolai locali.
Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha da poco firmato l’ordinanza numero 27 con cui a partire dal 16 maggio e fino al 23 maggio, dispone la zona rossa nei comuni di Anzi, Pietrapertosa e Rivello in provincia di Potenza.
Vito Bardi - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Vito Bardi
Viene anche confermata la zona rossa per il territorio comunale di Acerenza e Ripacandida, sempre in provincia di Potenza, e ancora a Rotondella in provincia di Matera, sempre fino a domenica 23 maggio.
Tali chiusure locali sono una prerogativa dei presidenti di Regione che possono esercitare a tutela della salute pubblica, lì dove si constata una recrudescenza. L’obiettivo è evitare l’estensione del contagio che potrebbe condurre l’intera regione in zona rossa.
Con la stessa ordinanza, rende noto nel comunicato stampa la Regione Basilicata, è stata disposta la revoca, a partire dal 16 maggio, della zona rossa per i territori comunali di Balvano e Rionero in Vulture in provincia di Potenza e Garaguso in provincia di Matera.

Una situazione esplosiva da aprile

In Basilicata le mini zone rosse sono una costante da aprile, cioè da quando il presidente della Regione si è trovato costretto a chiudere in zona rossa vari comuni della provincia di Potenza e di Matera per contenere la diffusione del coronavirus.
Tra i primi a finire in zona rossa sono stati Castelmezzano, Atella, Filiano, Ripacandida, Pomarico, ed ancora Lavello, Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore e molti altri comuni.

Campagna vaccinale in Basilicata

La situazione in Basilicata colpisce, se si osservano i dati delle vaccinazioni regionali. Alla data del 16 maggio la regione ha somministrato l’86,8% delle dosi ricevute, mentre la media nazionale è dell’89,7%.
La Basilicata è quintultima insieme alla Sicilia nella classifica delle dosi somministrate alla popolazione rispetto a quelle ricevute.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала