Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Siria, americani e curdi contrabbandano petrolio e grano rubati

© Sputnik . Attia Al-AttiaSiria, bambini lanciano pietre a convoglio americano
Siria, bambini lanciano pietre a convoglio americano - Sputnik Italia, 1920, 16.05.2021
Seguici su
Gli Stati Uniti sono dal 2016 in Siria, dove giustificano la loro presenza con la presunta minaccia di una rinascita di Daesh (ISIS)*, sbaragliata nel 2017. Il governo siriano ha ripetutamente chiesto alle truppe statunitensi di lasciare il Paese.
Le "forze di occupazione statunitensi" e le loro milizie alleate delle forze democratiche siriane hanno contrabbandato altri 38 convogli di grano e petrolio dalla Siria attraverso il valico di frontiera di al-Walid. Daesh (ISIS) l'agenzia di stampa araba siriana (SANA) citando fonti locali.
Le fonti dell'agenzia hanno rivelato che i rifornimenti sono stati prelevati dalla regione di Jazira, occupata dagli Stati Uniti e dai curdi del governatorato di al-Hasakah. Le milizie delle Syrian Democratic Forces (SDF) avrebbero accompagnato il convoglio nel suo cammino verso il valico di al-Walid, che il governo siriano considera illegale perché fuori dal controllo di Damasco.
L'attività di contrabbando giunge dopo un rapporto separato di sabato secondo cui le forze statunitensi avevano portato 10 rimorchi di trattori che trasportavano Hummer dall'Iraq in Siria, guidandoli verso la città di Rmelan ad al-Hasakah.
La Siria ha già riferito sul flusso in entrata di "migliaia" di veicoli militari, camion che trasportano rifornimenti e attrezzature militari, camion frigo e veicoli contenenti materiali attraverso l'Iraq. Nel mentre si segnala anche il contrabbando fuori dal Paese di centinaia di camion e autocisterne di petrolio e, più recentemente, grano rubati.
La scorsa settimana SANA aveva riferito che due imponenti convogli composti da 88 veicoli pieni di petrolio e grano hanno lasciato la Siria per l'Iraq: una contenente grano dai silos strategici di Tal Alou; l'altra barili di petrolio, camion coperti e veicoli frigo dalla campagna di al-Yarubiya.
L'amministrazione Biden sta continuando la precedente politica di depredazione di una nazione povera e con problemi alimentari delle sue risorse naturali e delle scorte di grano. Gli Stati Uniti e i loro alleati curdi controllano fino al 90% della ricchezza petrolifera siriana e il loro rifiuto di cedere queste zone a Damasco ha costretto la nazione, un tempo autosufficiente dal punto di vista energetico, a rivolgersi all'Iran per le importazioni di carburante. Inoltre le navi cisterna iraniane che trasportavano petrolio diretto in Siria avrebbero affrontato "dozzine" di attacchi da parte di Israele per un costo di "miliardi di dollari".
Il contrabbando di grano ha anche portato l'altro alleato della Siria, la Russia, ad aumentarne le forniture alla Repubblica araba. L'anno scorso Mosca ha donato 100 mila tonnellate di grano sotto forma di aiuti umanitari alla Siria, che prima dell'inizio della guerra del 2011 era autosufficiente anche in questo settore.
I diplomatici siriani, iraniani e russi presso le Nazioni Unite hanno ripetutamente condannato Washington per il suo razionamento di cibo e forniture mediche in Siria, suggerendo che la situazione umanitaria è ancora peggiore nelle aree del Paese fuori dal controllo del governo siriano. Oltre al contrabbando di cibo e petrolio, la Siria deve affrontare le sanzioni degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, fattori che insieme ostacolano la ricostruzione.
A marzo il Ministro siriano del Petrolio Bassam Touma ha accusato gli Stati Uniti e i loro alleati di "prendere di mira la ricchezza petrolifera siriana... proprio come dei pirati", evidenziando che la situazione affrontata da Damasco non è stata vissuta da nessun'altra nazione, poiché si trova a fronteggiare chi vuole "impedire sia di attingere alla nostra ricchezza sia alle materie prime fondamentali di raggiungere il nostro Paese".
*Daesh (ISIS) è un gruppo terroristico bandato in Russia e altri paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала