Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Regno Unito, principessa di Kent sviluppa coaguli di sangue dopo vaccino AstraZeneca

© AFP 2021 / Joe Scarnici/Getty Images for South Coast PlazaLa principessa Michael di Kent
La principessa Michael di Kent - Sputnik Italia, 1920, 16.05.2021
Seguici su
Il vaccino AstraZeneca si è difeso per i suoi effetti collaterali, con le autorità sanitarie di tutto il mondo che hanno segnalato dozzine di casi di coaguli di sangue potenzialmente letali nel cervello. Molti paesi hanno temporaneamente limitato l'uso del farmaco o pubblicato linee guida aggiornate per l'uso del preparato.
La principessa Michael di Kent è malata da un mese e soffre di coaguli di sangue dopo aver ricevuto le sue due dosi del vaccino Covid-19 Oxford-AstraZeneca, ha riferito The Sun, citando una fonte vicina alla principessa.
"La principessa non sta bene e si sta curando. È stato un momento preoccupante per coloro che la circondavano. È stato difficile per chi le è vicino vedere la sua sofferenza", ha detto la fonte.
La principessa, 76 anni, è sposata con il principe Michael di Kent, 78 anni, cugino di primo grado paterno della regina Elisabetta II.
Ha già combattuto con il Covid a novembre, auto-isolandosi a Kensington Palace a West London dopo aver sentito "estrema stanchezza e febbri terribili". A quanto pare era stata infettata da una governante. La sua diagnosi è arrivata dopo che anche il principe Carlo e il principe William avevano detto di aver contratto il Covid l'anno scorso.
All'inizio di questo mese, le autorità sanitarie britanniche hanno esortato le persone sotto i 40 anni a ricevere un'alternativa al preparato Oxford-AstraZeneca come precauzione "dove praticamente possibile" a causa dei timori di coaguli di sangue.
Il vaccino AstraZeneca ha ricevuto l'autorizzazione completa in Australia e Brasile e l'autorizzazione di emergenza nella maggior parte d'Europa, tra cui Gran Bretagna, gran parte dell'America Latina, Africa, Iran, India e altre nazioni asiatiche. L'uso del vaccino è stato sospeso permanentemente in Norvegia e Malesia e temporaneamente interrotto in diversi paesi europei a marzo dopo dozzine di segnalazioni di complicazioni che coinvolgono coaguli di sangue. Anche Sudafrica, Canada e Indonesia hanno temporaneamente interrotto l'uso per le revisioni della sicurezza prima di dare il via libera, citando la "rara" possibilità di gravi complicazioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала