Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crisi israelo-palestinese, Di Maio annuncia vertice europeo straordinario

© AP Photo / Virginia MayoLuigi Di Maio
Luigi Di Maio  - Sputnik Italia, 1920, 16.05.2021
Seguici su
Il titolare della Farnesina lo ha annunciato in un post su Facebook, esortando l'Europa a spingere israeliani e palestinesi a "sedersi nuovamente al tavolo dei negoziati".
Martedì prossimo è stato convocato un Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea straordinario sulla situazione in Medio Oriente, ha affermato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, rivendicando il ruolo proattivo dell'Italia.
"Ne ho discusso ieri telefonicamente con l’Alto Rappresentante dell’Ue Josep Borrell che ringrazio per aver agito con celerità", ha scritto.
Di Maio ha esortato le parti in conflitto, palestinesi e israeliani, a "cessare le violenze".
"Troppi innocenti stanno perdendo la vita, vittime di un conflitto che va fermato immediatamente".
Relativamente alla crisi israelo-palestinese, il titolare della Farnesina ha auspicato unità all'interno della Ue, così come azioni veloci e sinergiche.
"L’Unione Europea con i suoi 27 Stati membri deve prendere una posizione chiara e unitaria e lavorare per spingere le parti a sedersi nuovamente al tavolo dei negoziati."
In precedenza era stato riferito dall'ambasciatore palestinese in Ue, Belgio e Lussemburgo Abd ar-Rahim al-Farah che il rappresentante Ue per il Medio Oriente Sven Koopmans sta avendo consultazioni per convocare una riunione del Quartetto di mediatori internazionali (Ue, Onu, Russia, Usa) per la normalizzazione in Medio Oriente.
Il diplomatico palestinese presso la Ue ha rilevato inoltre l'importanza del ruolo della Russia nella situazione attuale.
"Anche il ruolo della Russia è importante, specialmente nell'ambito della risoluzione mediorientale del quartetto", ha detto.

La crisi israelo-palestinese

La situazione nella regione si è notevolmente aggravata la sera del 10 maggio. Gli scontri tra musulmani e polizia israeliana, iniziati dopo lo sfratto di diverse famiglie palestinesi dal quartiere Sheikh Jarrah a Gerusalemme Est, sono sfociati in violente ostilità.
Secondo le ultime informazioni, gruppi palestinesi hanno sparato 2.900 razzi contro Israele, 1.150 dei quali sono stati respinti dal sistema di difesa Iron Dome. A Israele si contano dieci morti, circa 50 feriti gravi e centinaia di feriti.
Israele, a sua volta, sta attaccando ripetutamente la Striscia di Gaza con missili e attacchi aerei. Secondo il ministero della Salute palestinese, il numero di palestinesi uccisi negli attacchi aerei israeliani nella Striscia di Gaza è salito a 181, tra cui 52 bambini, 1.225 persone sono rimaste ferite.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала