Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, lockdown e Dad hanno causato esplosione di disturbi del comportamento alimentare

Studentessa in dad, didattica a distanza
Studentessa in dad, didattica a distanza - Sputnik Italia, 1920, 16.05.2021
Seguici su
Laura Dalla Ragione, direttrice della rete del Centro per i disturbi del comportamento alimentare dell'Usl Umbria 1, ha segnalato all'Ansa che tali disturbi sono aumentati soprattutto tra gli adolescenti maschi.
Il lockdown e il ricorso alla Dad hanno provocato un'"esplosione" dei disturbi del comportamento alimentare tra i giovanissimi.
Anoressia e obesità sono sempre più diffusi e iniziano a coinvolgere non solo le ragazze ma anche i ragazzi.
"Nell'ultimo anno le richieste di assistenza sono aumentate notevolmente e arrivano da tutta Italia. Circa il 20% di coloro che si rivolgono a noi sono maschi, in particolare della fascia 12-17 anni", ha rivelato la Dalla Ragione.
Problemi a riguardo erano già stati rilevati nei bambini.
Fatale da questo punto di vista per i ragazzi la convergenza di lockdown e didattica a distanza.
"Lo stress, la vita sedentaria e un senso di claustrofobia legato a dover rimanere a casa hanno contributo a peggiorare la situazione. Il cibo è stato una sorta di rifugio", ha spiegato la Dalla Ragione.
Ma questi problemi non sono dovuti solo alle contingenze della pandemia, trovando la loro radice anche in un altro: il bullismo.
"È un problema sociale sempre più evidente, specie tra i giovanissimi. Chi è 'diverso' è oggetto di insulti, di vere e proprie forme di body shaming. Circa il 60% dei disturbi del comportamento alimentare sono legati a fenomeni di bullismo. È un problema sociale sul quale bisogna impegnarsi tutti", la sua esortazione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала