Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco, abusi sessuali su minori sono omicidio psicologico

© Vatican.vaPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia, 1920, 15.05.2021
Seguici su
L'abuso sessuale su minori è un crimine che richiede l'impegno di tutti. Bisogna mettere in campo politiche e iniziative volte a preservare l'infanzia, ha detto papa Bergoglio.
Non avrebbe potuto essere più chiaro papa Francesco nel definire cosa è l’abuso sessuale perpetrato ai danni di un minore.
“L’abuso sui minori è una sorta di 'omicidio psicologico' ed è dovere di tutti gli Stati proteggere i bambini. D’altra parte, nei confronti di questa piaga, occorre una presa di coscienza ancora più forte delle famiglie e delle diverse agenzie educative”, ha detto il Papa nel discorso che oggi ha rivolto ai membri dell’Associazione Meter, accolta nella Sala Clementina alle ore 12.
L’associazione si batte da oltre 30 anni contro la pedofilia in Italia e si spende a sostegno dei bambini e delle bambine abusati e maltrattati dagli adulti.
L’associazione, nata a Siracusa, è stata accompagnata dal vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò e da don Fortunato di Noto fondatore di Meter e volto noto nella battaglia contro la pedofilia.
L’associazione si è fatta promotrice di una giornata della memoria giunta alla 25 esima edizione e celebrata da poco.

L’abuso è cancellazione dell’infanzia

Per papa Bergoglio l’abuso sui minori è “in tanti casi una cancellazione dell’infanzia”, un tunnel buio dal quale chi ne esce porta le cicatrici profonde nell’animo.
Ecco perché tutti siamo “chiamati a individuare sia i trafficanti sia gli abusatori. In pari tempo, sono quanto mai doverose la denuncia e la prevenzione attuate nei vari ambiti della società: scuola, realtà sportive, ricreative e culturali, comunità religiose, singoli individui”, prosegue il Papa.

Voi siete casa per i bambini violati

“E voi siete stati e siete “casa” per tanti bambini violati nella loro innocenza o schiavizzati dall’egoismo degli adulti. Siete stati e siete casa di speranza, favorendo in molte vittime un percorso di liberazione e di riscatto. Vi incoraggio pertanto a proseguire in questa benemerita attività sociale, continuando a offrire il vostro prezioso contributo nel servizio di protezione dell’infanzia”, ha detto papa Francesco all’associazione Ermes nel suo discorso come riportato dal Vatican News.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала