Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran, ex presidente Parlamento e giudice supremo candidati alla presidenza

© AFP 2021 / ATTA KENAREIl capo della magistratura iraniana Ebrahim Raisi arriva per tenere un discorso dopo aver registrato la sua candidatura alle elezioni presidenziali iraniane, al ministero dell'Interno nella capitale Teheran, il 15 maggio 2021, in vista delle elezioni presidenziali previste per giugno.
Il capo della magistratura iraniana Ebrahim Raisi arriva per tenere un discorso dopo aver registrato la sua candidatura alle elezioni presidenziali iraniane, al ministero dell'Interno nella capitale Teheran, il 15 maggio 2021, in vista delle elezioni presidenziali previste per giugno.  - Sputnik Italia, 1920, 15.05.2021
Seguici su
L'ex presidente del parlamento iraniano Ali Larijani e il giudice supremo Seyed Ebrahim Raisi hanno annunciato la propria candidatura alla corsa presidenziale iraniana nel voto del 18 giugno, hanno riferito i media sabato.
Larijani è stato presidente del Parlamento iraniano dal 2008 al 2020 ed è stato segretario generale del Consiglio supremo di Sicurezza nazionale dal 2005 al 2007.
Secondo l'agenzia di stampa Tasnim, Larijani è schierato con i principalisti, o conservatori, ma potrebbe anche servire come alleato del campo riformista. Raisi, capo della magistratura iraniana, è considerato il maggiore candidato principalista.
La loro potenziale iscrizione simultanea alla corsa presidenziale aveva scatenato le preoccupazioni dell'opinione pubblica per una possibile divisione dei voti simile alle elezioni del 2017, quando Raisi perse perché un altro candidato principalista, Mohammad-Baqer Qalibaf, corse contro di lui.
Inoltre, l'alto politico riformista Mohsen Hashemi Rafsanjani si è iscritto alle elezioni sabato. Rafsanjani è figlio dell'ex presidente iraniano Akbar Hashemi Rafsanjani e presidente del Consiglio comunale di Teheran.
Anche il principale candidato riformista, il primo vicepresidente Es'haq Jahangiri, dovrebbe annunciare sabato la sua decisione di corsa alla presidenza.
Le elezioni presidenziali iraniane si terranno il 18 giugno, in contemporanea con le elezioni di metà mandato sia parlamentari che dell'Assemblea degli esperti del Consiglio. Le autorità elettorali stimano il numero di elettori iraniani idonei a 59 milioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала