Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coprifuoco, scintille tra Salvini e Speranza. Uno vuole aprire, l’altro frena

© Foto : Agenzia Nova / Marco Minnail Ministro della Salute Roberto Speranza
il Ministro della Salute Roberto Speranza - Sputnik Italia, 1920, 15.05.2021
Seguici su
Salvini e Speranza sono l'esatto opposto e per questo anche quando non polemizzano direttamente, i loro pensieri sono divergenti per costituzione naturale.
Uno dice basta a qualsiasi forma di chiusura e insiste sull’anticipo delle riaperture delle palestre e delle sale dei ristoranti, l’altro invece tiene la mano sul freno a mano mentre il governo dell’ammucchiata viaggia sullo stesso mezzo.
Il ministro della Salute Roberto Speranza non è pessimista, anzi si è detto ottimista durante la reunion a distanza del partito Articolo 1, solo che bisogna essere ponderati fino in fondo.
“Io sono ottimista, le campagne vaccinali sono in espansione e presto si ripartirà. È stato importante avere cautela e prudenza nelle riaperture e dovremo farlo ancora con gradualità le riaperture devono essere ponderate fino in fondo affinché siano irreversibili. Siamo vicini a una stagione di rinascita".
Il capo dei leghisti, Matteo Salvini, ha invece detto che “l’Italia ha dati sanitari confortanti che ci permettono di chiedere, a nome di migliaia di sindaci e di tutte le Regioni, il ritorno al lavoro, alla libertà e alla vita”.
Ecco perché chiede con anticipo “la riapertura di bar e ristoranti al chiuso almeno al 50%, un programma di cancellazione del coprifuoco da qui ai prossimi giorni, via libera a palestre e piscine al chiuso”.

Io il ministro più duro

Speranza è consapevole di essere visto come il ministro della rigidità, ma non è vero che sia pessimista.
“Io spesso sono descritto come il ministro più duro. Credo sia normale per il ministro della Salute, ma io voglio essere ottimista per la stagione che si apre, sia pur con la massima prudenza”, deve sottolineare.
E dai social Matteo Salvini ribatte:
“Le riaperture di fine aprile non hanno portato alcun risultato negativo, si assiste anzi ad un costante miglioramento”, quindi riapriamo tutto.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала