Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccinazioni over 40, il Veneto apre da oggi le prenotazioni

© Foto : ASL Roma 1Il centro vaccinazioni della Regione Lazio alla Galleria Commerciale Porta di Roma
Il centro vaccinazioni della Regione Lazio alla Galleria Commerciale Porta di Roma - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Seguici su
La vaccinazione in Veneto procede a passo spedito, da oggi pomeriggio inizierà la fase di prenotazione degli over 40 anni. Disponibili 200 mila posti.
Mentre il Commissario Francesco Figliuolo aveva preannunciato che da lunedì prossimo l’Italia avrebbe avviato la campagna vaccinale per gli over 40, la Regione Veneto anticipa ad oggi venerdì 14 maggio le prenotazioni per questa fascia della popolazione.
Una donna con cane - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Covid Italia, Rt in calo a 0.86 e nessuna regione a rischio alto
Da questo pomeriggio alle ore 16 via dunque alle prenotazioni degli over 40. Zaia ha fatto sapere che ci sono 200 mila posti liberi.
“Il Veneto apre da oggi pomeriggio alle ore 16 – in anticipo rispetto alla giornata di lunedì indicata dal commissario Figliuolo – la prenotazione per i 40enni del vaccino anti-Covid.
Oltre che dal sito vaccinicovid.regione.veneto.it, ci si potrà prenotare anche attraverso la app "SanitàKmZero Ricette" disponibile in AppStore di IoS e su GooglePlay”, scrive Zaia sulla sua pagina Facebook.

La direzione c’è

Per quanto riguarda la diffusione del Covid-19 in Veneto, Zaia mostra i dati delle ultime 24 ore e afferma che “la direzione c’è”, i dati da due settimane confermano la decrescita della curva con un costante diminuzione degli ospedalizzati, delle presenze in terapia intensiva e dei nuovi positivi.
“È innegabile che le vaccinazioni stiano dando i loro frutti”, dice Zaia ricordando che gli over 80 vaccinati sono oltre il 98%, mentre dai 70 ai 79 anni la percentuale di vaccinati è dell’82%, nella sua regione.
“Perché vi dico questo. Perché dove abbiamo vaccinato, abbiamo un paziente che è scomparso dagli ospedali”, afferma Zaia.
Questa situazione ci mostra un cambio di prospettiva, che è quella “della convivenza con il virus” afferma Zaia prospettando uno scenario futuro in cui non saremo più costretti a restare chiusi in casa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала