Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Salvini assolto: quando tornerò al governo "farò la stessa cosa" - Video

© REUTERS / Yara NardiMatteo Salvini
Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Seguici su
Matteo Salvini è orgogliosamente soddisfatto del risultato pieno ottenuto a Catania, non poteva esserci formula migliore per assolverlo: non luogo a procedere perché il fatto non sussiste.
Quando gli italiani torneranno a votare e se mi daranno “responsabilità di governo”, io “farò esattamente la stessa cosa, perché l’immigrazione regolare è un fattore positivo, l’immigrazione in stile Lampedusa, con tremila sbarchi nel fine settimana porta il caos”.
Lo dice il senatore Matteo Salvini commentando a caldo la decisione del tribunale di Catania di non procedere con il processo che lo vedeva indagato per sequestro di persona nel caso nave Gregoretti fermo nel porto di Augusta per giorni nel mese di luglio del 2019.
Salvini dedica la vittoria processuale ai suoi figli, agli italiani e agli stranieri perbene, oltre alle forze dell’ordine.
"Questa giustizia dice che un ministro che ha difeso i confini dell'Italia ha fatto semplicemente il suo dovere".

Palermo non potrà essere diverso da Catania

Riguardo al processo ancora in corso a Palermo, e dove Salvini è stato rinviato a giudizio, il leader della Lega afferma che l’esito non potrà essere diverso rispetto a Catania.
Matteo Salvini  - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Processo Gregoretti, Salvini prosciolto perché il fatto non sussiste
"Sono tranquillo, se non esiste sequestro a Catania, non capisco perché debba esistere sequestro a Palermo, questo giudice ha approfondito, ha studiato, ha lavorato, e si è preso sue responsabilità, altri scelgono vie più comode", ha detto Salvini riferendosi in modo polemico al processo in corso a Palermo.
A Salvini dispiace per i soldi dei contribuenti inutilmente spesi nel tentativo di mandarlo a processo:
"Unica cosa che mi dispiace è per i denari costati ai contribuenti per i processi".
Il suo avvocato, Giulia Bongiorno, ha commentato che questo processo non si sarebbe mai dovuto svolgere.
“La sentenza ha una formula molto chiara: il fatto non sussiste. È la più chiara perché evidenzia in modo indubbio che secondo il giudice di Catania non c'è stato alcun reato di sequestro, ma un ritardo in attesa della redistribuzione dei migranti”, ha detto la Bongiorno commentando a caldo la decisione del giudice.
La Bongiorno ha aggiunto che questa sentenza verrà portata nell’aula di tribunale a Palermo: “Questa sentenza la produrremo certamente a Palermo”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала