Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Italia in zona gialla da lunedì, fatta eccezione per la Valle d’Aosta che resta in arancione

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaCoppia in un parco
Coppia in un parco - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Seguici su
L'Italia si appresta a diventare quasi del tutto una zona gialla. Grazie alla campagna vaccinale le attività riaprono e i cittadini sono più liberi di spostarsi.
L’Italia quasi tutta in zona gialla a partire da lunedì 17 maggio, quando solo la Valle d’Aosta si troverà ancora in zona arancione per via dell’elevata diffusione del contagio.
Ricevono la promozione la Regione Sicilia e la Regione Sardegna che dalla zona arancione passano in zona gialla.
Non manca di polemizzare il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, secondo il quale se fossero stati modificati i parametri con cui si assegnano i colori alle regioni, Sardegna e Molise sarebbero in zona bianca da tempo.
Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, tira un sospiro di sollievo, e dice: “Dopo tante sofferenze si torna finalmente a respirare e provo gioia soprattutto per gli operatori economici, coloro cioè che più hanno finora sofferto”.
Tutto resta legato alle campagne vaccinali, la Sicilia è una delle regioni fanalino di coda per numero di somministrazioni con l’81,5% delle dosi iniettate rispetto a quelle ricevute. Un dato comunque migliore rispetto a ieri.
La Sardegna è ultima con il 79,4% delle somministrazioni di dosi alla popolazione, rispetto a quelle ricevute.
Per intenderci, la media nazionale è salita all’88,4%.
Secondo l'ultimo bollettino, nelle ultime ventiquattro ore in Italia sono stati verificati 7.657 casi di coronavirus su 298.186 tamponi effettuati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала