Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Draghi agli Stati generali della natalità: senza figli non ci sarà più l’Italia - Video

© Foto : Youtube / Stati Generali della NatalitàDraghi agli Stati generali della natalità
Draghi agli Stati generali della natalità - Sputnik Italia, 1920, 14.05.2021
Seguici su
Il tema della natalità in Italia è ormai una questione sociale allarmante, il rischio è che l'Italia si estingua nel giro di qualche generazione se non si inverte la rotta.
Il presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto insieme a papa Francesco agli Stati generali della natalità presso l’auditorium di via della Conciliazione a Roma.
Il primo intervento è del presidente Draghi che ricorda come si sia a lungo creduto che l’individualismo fosse una vittoria rispetto all’avere figli, invece visto come un fallimento.
“Oggi, con il superamento di importanti barriere ideologiche, abbiamo capito che questa era una falsa distinzione che tra l’altro non trova riscontro nei dati”, afferma Draghi.
Il presidente del Consiglio invita a riflettere sul fatto che “a consapevolezza dell’importanza di avere figli è un prodotto del miglioramento della condizione della donna, e non antitetico alla sua emancipazione”.

L’Italia verso la fine della sua esistenza

Ricordando che l’Italia nel 2020 ha visto calare del 30% il numero di nati rispetto al 2019, segnando un ulteriore drammatico calo della natalità dall’Unità d’Italia, Draghi ha affermato:
“Un’Italia senza figli è un’Italia che non ha posto per il futuro è un Italia che lentamente finisce di esistere”.
Ecco perché per il governo la natalità è un “impegno prioritario”, e per fare figli servono tre cose dice Draghi: “Un lavoro certo, una casa e un sistema di welfare e servizi per l’infanzia”.

L’intervento di papa Francesco

Agli Stati generali della natalità era presente anche papa Francesco, che ha ricordato come i genitori divisi tra casa e lavoro, trovano nei nonni la loro scialuppa di salvataggio.
Il Papa ha ricordato che bisogna prendersi cura delle famiglie, in modo particolare di quelle giovani, “assalite da preoccupazioni che rischiano di paralizzarne i progetti di vita”.
Infine un monito a tutta la società.
“Com’è possibile che una donna debba provare vergogna per il dono più bello che la vita può offrire? Non la donna, ma la società deve vergognarsi, perché una società che non accoglie la vita smette di vivere. I figli sono la speranza che fa rinascere un popolo!”, ha detto papa Francesco come riporta il VaticanNews.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала