Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La progressione della campagna vaccinale sostituirà le restrizioni, parola di Sileri

© AP Photo / Andrew MedichiniPierpaolo Sileri
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 13.05.2021
Seguici su
Per il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, il richiamo del vaccino Pfizer non va portato a 42 giorni per tutti, ma si dice certo che più vaccinati avremo e meno restrizioni ci saranno in futuro.
Più la campagna vaccinale progredisce e maggiori saranno gli allentamenti delle restrizioni, questo in sintesi il messaggio politico del sottosegretario del Ministero della Salute, Pierpaolo Sileri.
Il rischio calcolato non esiste, dice il sottosegretario intervenendo a Radio Cusano Campus, “si può parlare di rischio minimizzato”, invece, perché “progressivamente il vaccino anti-Covid sostituirà le restrizioni nel contenimento del virus”.
Da un punto di vista scientifico “il rischio zero non esiste”, non c’è il rischio zero “né in medicina, né in nessuna delle nostre attività quotidiane”, precisa il sottosegretario Sileri.
Standardizzando le procedure e monitorando il rischio, grazie alla crescita del numero di vaccinazioni, “quando arriveremo a metà della popolazione vaccinata significa che quella popolazione è protetta e non si ammalerà in forma grave. Passo dopo passo, con estrema cautela, l’utilizzo della mascherina sarà progressivamente abbandonato all’aperto”, dice ancora Sileri.

Richiamo a 21 giorni

Per quanto riguarda il richiamo dei vaccini Moderna e Pfizer che per ragioni di carenza di dosi è stato spostato a 42 giorni, il sottosegretario Sileri fa notare che per le persone immunodepresse e con patologia neoplastica, “forse sarebbe meglio rispettare i 21 giorni perché il protocollo di questo vaccino prevede il richiamo a 21 giorni per tutti i tipi di popolazione”.
Da medico, afferma Sileri, “per massima sicurezza ai pazienti immunodepressi o con patologia neoplastica lascerei il richiamo a 21”.
Il Ministero della Salute, di cui appunto Sileri è sottosegretario, ha in precedenza esteso a 42 giorni il richiamo dei vaccini Pfizer e Moderna.
Come hanno dimostrato gli hub di Napoli, le dosi di questi vaccini non sono sufficienti e se mancano bloccano la campagna vaccinale. Da qui la decisione di estendere a 42 giorni il richiamo, anche se Pfizer ha consigliato di non farlo e di rispettare il protocollo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала