Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Danimarca avviata riesumazione dei visoni soppressi per il Covid

© Sputnik . Kirill Shipitsin / Vai alla galleria fotograficaUn visone
Un visone - Sputnik Italia, 1920, 13.05.2021
Seguici su
La Danimarca, che l'anno scorso ha massacrato milioni di visoni per paura della diffusione del Covid, ha iniziato a riesumare le carcasse di animali per incenerirle, ha riferito il portale The Local.
Secondo i media, con questo provvedimento le autorità intendono eliminare il rischio di contaminazione a seguito della decomposizione del visone.
Prima di procedere alla riesumazione, verrà effettuato un "test di prova" nella città di Norre Felding, per esaminare lo stato dei visoni dopo sei mesi sottoterra.
Gli abitanti delle aree situate nei pressi del luogo di sepoltura sono già stati avvertiti del cattivo odore che può manifestarsi quando i resti degli animali verranno riesumati.
"Mi dispiace che questo generi un po' di fastidio e odore, ma penso che la gente preferisca sopportare per poco e poi sapere che il problema è risolto e il rischio di contaminazione è eliminato, piuttosto che essere costretti a vivere con l'incertezza per molti anni", ha detto il ministro dell'Agricoltura Rasmus Prehn.
La cremazione delle carcasse dovrebbe essere completato entro la metà di luglio.
L'Amministrazione veterinaria e alimentare danese ha annunciato in precedenza una gara d'appalto per lo scavo e il trasporto di visoni per la successiva cremazione. I termini del bando comprendono anche la rivegetazione delle aree colpite.
All'inizio del novembre 2020 le autorità danesi hanno sollecitato l'abbattimento di tutti i visoni allevati a livello nazionale, tra i 15 ei 17 milioni in totale, dopo che in alcuni allevamenti era stato registrato un ceppo mutato del coronavirus.
Il modo per eliminare gli animali è stato criticato dagli esperti per il rischio di una catastrofe ecologica.
In particolare il Servizio Geologico di Danimarca e Groenlandia (GEUS) ha osservato nel suo rapporto che la decomposizione dei milioni di visoni sepolti in varie regioni danesi per contenere la diffusione del nuovo ceppo di coronavirus può portare al contagio delle falde acquifere.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала