Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Elon Musk annuncia la marcia indietro di Tesla sul bitcoin e la criptovaluta crolla dell’11%

© AFP 2021 / Frederic J. BrownElon Musk
Elon Musk - Sputnik Italia, 1920, 13.05.2021
Seguici su
Con un semplice Tweet Elon Musk ha annunciato che la sua Tesla non accetterà più pagamenti in bitcoin per l'acquisto delle sue auto elettriche e sui mercati si è scatenato il panico. Ecco come stanno le cose.
Nel mondo delle criptovalute un tweet può fare la differenza, così dopo un mercoledì di metà maggio positivo nel mercato delle criptovalute, la notizia che Tesla non accetterà più bitcoin per l’acquisto delle sue auto scuote il mercato.
Il bitcoin cede il -11% a quota 50.927 USD secondo la media riportata dal sito Coinmarketcap.com, ma in generale è l’intero comparto delle criptomonete ad aver risentito della notizia. Le prime 20 altcoin subiscono perdite comprese tra il -2% e il -17%.
Elon Musk su Twitter ha scritto che “Tesla ha sospeso l’acquisto di veicoli utilizzando bitcoin” perché sono “preoccupati del rapido aumento nell’uso di combustibile fossile per il mining” della criptovaluta e per la validazione delle transazioni.
In particolare Tesla è preoccupata dal fatto che si utilizza anche il carbone per produrre l’energia necessaria al mining di bitcoin, uno dei combustibili fossili più micidiali.

Le criptovalute restano il futuro

Quindi, pur rimanendo fermi sul credere che la “criptovaluta sia una buona idea su molti livelli” e pur restando convinti del fatto che esse “sono una promessa per il futuro”, ciò non “può avvenire a danno dell’ambiente”.
Inoltre dal comunicato pubblicato da Elon si apprende anche che “Tesla non venderà i suoi bitcoin” ma intendono usare le quantità acquistate per effettuare transazioni in futuro, quando il mining transiterà a fonti energetiche più sostenibili.

Tesla non abbandona le criptovalute

“Stiamo anche cercando altre criptovalute che usano meno dell’1% di energia per transazione rispetto al bitcoin”, si legge ancora nel comunicato di Tesla rilanciato da Elon Musk via Twitter.
Il messaggio appare chiaro, siamo pro criptovalute ma desideriamo che siano più rispettose dell’ambiente, vogliamo un “bitcoin verde”.

Le reazioni dal mondo crypto

La reazione dal mondo crypto non si è fatta attendere a giudicare anche dai quasi 100 mila commenti che ha ricevuto il tweet, a cui si aggiungono i centomila retweet e circa 350 mila interazioni.

Elon e l’appoggio a un bitcoin verde

Appena lo scorso 21 aprile 2021 Square Crypto, tra le grandi società che investono nel bitcoin e nelle criptovalute, in un tweet ripreso dal loro fondatore Jack Dorsey (fondatore anche di Twitter), sottolineavano l’importanza di un futuro delle criptovalute basato sulle energie rinnovabili.
A quel tweet Elon Musk rispose citando Jack Dorsey e scrivendo semplicemente: “True” (Vero).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала